lunedì 6 novembre 2017

RECENSIONE: TUTTA COLPA DELLA MIA IMPAZIENZA - Virginia Bramati - Giunti

Cari lettori volete leggere una storia d'amore con la A maiuscola? Ebbene questa nata dalla penna di VIRGINIA BRAMATI edito da GIUNTI fa al caso vostro. E' stupenda e mi ha letteralmente stregata sin dalle prime pagine come solo Virginia sa fare.

AUTORE: VIRGINIA BRAMATI
TITOLO: TUTTA COLPA DELLA MIA IMPAZIENZA (e di un fiore appena sbocciato)
EDITORE: Giunti
PAGINE: 239
PREZZO CARTACEO: €14,90
PREZZO EBOOK:€2,99

"Sono nata con due mesi di anticipo, odio i tempi morti, sonofisicamente allergica ai giochi di pazienza e adoro il tasto fast forward": Agnese è così, una ragazza esuberante, autonoma, insofferente verso il principio dell'"ogni cosa a suo tempo"... Ma improvvisamente, ecco che la vita prende una piega terribilmente dolorosa e la scaraventa dal centro di una metropoli che non dorme mai a una grande casa lungo un fiume, lontana quanto basta per essere immersa nei ritmi lenti e immutabili della campagna. Non solo: quando l'inverno finalmente è alle spalle e tutto sta per sbocciare, si ritrova sola, con un esame importante da preparare e solo il ronzio delle api a farle compagnia. Impulsiva come sempre, Agnese non si arrende e riesce ugualmente a riempirsi le giornate con tutto ciò che non dovrebbe fare...fino a che dalle pagine di un libro non spunta un piccolo dono prezioso: una bustina di semi di Impatiens, la pianta i cui fiori rosa hanno il potere di curare le ferite dell'anima e insegnare l'ascolto e l'armonia.

La nostra protagonista si chiama Agnese, ha diciotto anni, è una ragazza esuberante ma soprattutto impaziente, già perchè proprio l'impazienza è la sua caratteristica principale. Dopo la morte improvvisa della madre, deve lasciare la sua amata Milano, per trasferirsi nelle campagne di Trezzi sill'Adda, con suo padre che è  medico e da quando è morta sua moglie si è completamente chiuso in se stesso. Agnese non sa che in questo piccolo paese della Brianza si ritroverà da sola in una grande casa, con il sostituto di suo papà, Marco Aleandri, trentenn, un uomo tormentato e solitario che si trasferirà nel piccolo ambulatorio nel giardino della villa. Per lei non sarà facile abituarsi a questa nuova vita. Ma come sempre Agnese non si arrende, conosce Adelchi, un ragazzo che vive nel suo stesso paese, l'unico in grado di regalarle un po' di allegria e portarle qualche risata nel suo mondo grigio. Si conoscono da poco ma tra di loro c'è più di una semplice amicizia. Agnese non sa che proprio nelle campagne della Brianza scoprirà l'amore.


Virginia ci delizia con descrizioni meticolose, capaci di dar vita ai suoi personaggi con una trama ricca di colpi di scena. Sin dalle prime pagine sembra di assistere in prima persona a tutto ciò che succede intorno ai protagonisti.
E' un libro che vi consiglio assolutamente di leggere, capace di coinvolgervi ed emozionarvi dalla prima all'ultima pagina.


Quando tutto sembra finito, è proprio allora che la felicità inizia a germogliare...

BUONA LETTURA DA STEFY

Nessun commento:

Posta un commento