mercoledì 31 ottobre 2018

Consigli spaventosi - Felice Halloween a tutti voi lettori


Felice Halloween lettori cari, per celebrare questa ricorrenza voglio consigliarvi dei romanzi da brivido.


TITOLO: Frankenstein
AUTORE: Mary Shelley
EDITORE: Classici Bur
PREZZO: € 16,00

Capolavoro della letteratura gotica affermatosi con rara potenza nell’immaginario collettivo, dalla sua pubblicazione nel 1818 il romanzo di Mary Shelley non ha mai smesso di eccitare la fantasia di lettori e artisti di tutto il mondo.
Opera fondamentale per lo sviluppo del genere horror e di quello fantascientifico, la storia del giovane Frankenstein che riesce a dar vita a una “creatura” assemblata con parti di cadaveri colpisce ancora oggi per l’attualità delle questioni affrontate, dalla sfida dell’uomo ai limiti posti dalla natura al desiderio di poter sfuggire alla morte. In questa edizione di pregio, il mondo perturbante
del romanzo trova perfetta rappresentazione nelle visioni di Lynd Ward, tra i fondatori della graphic novel statunitense, definito dallo stesso Art Spiegelman “uno dei più eminenti e completi artisti americani”: le sue tavole, straordinarie per drammaticità e forza plastica, esaltano le atmosfere e gli scenari attraverso cui si svolge la folle caccia tra Frankenstein e il mostro, fissando in maniera indelebile la grandiosa visionarietà di un’opera immortale

TITOLO: Dracula
AUTORE: Bram Stoker
EDITORE: Giunti
PREZZO: € 9,50

In un tetro castello tra le nebbie della Transilvania il giovane avvocato inglese Jonathan Harker è ospite del misterioso conte Dracula, con cui tratta l’acquisto di alcune case a Londra. Ipnotizzato dai modi affascinanti e sottilmente minacciosi del conte, Jonathan non ne comprende la reale natura, finché un giorno si ritrova prigioniero tra quelle mura e teme di non rivedere mai più l’amata Mina, che lo attende a Londra. Nel frattempo, però, una nave senza equipaggio raggiunge le coste inglesi, trasportando una diabolica presenza... 
La morte, il sangue, l’amore, nel più celebre romanzo gotico di tutti i tempi. Una delle figure più inquietanti e sensuali della letteratura mondiale.

TITOLO: Attenti ai lupi
AUTORE: Pierdomenico Baccalario e Davide Morosinotto
EDITORE: DeA
PREZZO: € 18,00
EBOOK: € 6,99

Sette fiabe per stupire. Sette fiabe per incantare. Sette fiabe per stregare e per non far dormire sonni tranquilli. Pierdomenico Baccalario e Davide Morosinotto hanno scritto un libro per chi non ha paura del buio. Per chi non teme i mostri e non ama solo le fiabe a lieto fine. Un libro per ragazze e ragazzi tosti, che vogliono sapere che cosa accadde davvero quando Cappuccetto Rosso entrò nel bosco. Che cosa fecero le sorellastre di Cenerentola pur di indossare la scarpetta di cristallo. Che cosa c'era nello specchio magico di Biancaneve. Che cosa sopportarono Hansel e Gretel nella casa della strega... Sette storie eccezionalmente spaventose che raccontano in modo inedito i più grandi capolavori dei fratelli Grimm. Dal Principe Ranocchio a Sette in un colpo, da Hänsel e Gretel al Pifferaio magico. Non avete mai letto i Grimm così. "Le fiabe sono roba da bambini. È questo che pensate. Magari vi ricordano quando eravate piccoli, e la sera stavate nei lettini, al sicuro, e i vostri genitori leggevano qualche storia per farvi addormentare. Giusto? Sbagliato! Le fiabe hanno i denti. Morsicano. Perciò il nostro consiglio è di posare questo libro per non toccarlo mai più, nemmeno per errore. Altrimenti... c'è solo un consiglio che possiamo darvi. State molto attenti ai lupi". 

TITOLO: Once Upon a Zombie 1
AUTORE: Billy Phillips
EDITORE: Edicart
PREZZO: € 16,90
EBOOK: € 8,99

Impiegabili avvistamenti nei cimiteri di tutto il mondo... Il sito web unexplainablenews.com ha riferito di strani fenomeni avvenuti nei cimiteri di Scozia, Germania, Italia e Stati Uniti. Solo una persona sa cosa sta accadendo... e perché! L'individuo in questione conosce anche l'unica ragazza potenzialmente in grado di impedire una terribile, imminente catastrofe. Ma ci riuscirà? Fiato poco, paura tanta... Quando la mamma di Caitlin Fletcher scomparve (o se ne andò?) quattro anni prima, anche tutto l'ossigeno del mondo sembrò svanire con lei, o almeno così parve a Caitlin. Da allora Caitlin soffre di attacchi d'ansia che la lasciano senza fiato. E il recente trasferimento a Londra con il papà e la sorellina cervellona minaccia di portare con sé nuove situazioni di panico. Ormai Caitlin va in ansia alla sola idea... di poter andare in ansia! Un tormentoso viaggio in un'altra incredibile dimensione... La vita di Caitlin prende una piega bizzarra quando si ritrova costretta con l'inganno a calarsi in una "tana di coniglio" che la condurrà in un universo fatato, assolutamente meraviglioso... be', se non brulicasse di selvaggi zombie con gli occhi iniettati di sangue!

TITOLO: Once upon a Zombie
AUTORE: Billy Phillips
EDITORE: Edicart
PREZZO: € 16,90
EBOOK: € 8,99

Caitlin Fletcher è tornata nel suo mondo dopo aver salvato i regni di fiaba dalla distruzione. Ma tutti gli amici zombie sembrano misteriosamente scomparsi dalla sua vita... Che sia stato solo un sogno? Un'allucinazione? È davvero pazza come qualcuno vuol far credere? Fra spaventosi intrighi e subdole macchinazioni, Caitlin dovrà prepararsi a dar battaglia a nuovi implacabili nemici dagli occhi di sangue e il cuore di tenebra. E soprattutto dovrà affrontare il Male supremo, l'Incantatore, che è intenzionato a strapparle per sempre ciò che ama di più e a far calare il sipario dell'oscurità sull'universo... Riuscirà a superare ancora una volta le sue paure e a vincere la schiavitù dello Spettro Rosso? Qualcuno, in quell'altra incredibile dimensione, ha decisamente bisogno del suo aiuto... Il secondo capitolo della saga «Once upon a zombie».

TITOLO: I racconti del mistero
AUTORE: Edgar Allan Poe
EDITORE: Classici Bur
PREZZO: € 16,00

L'enigmaticità perturbante di Edgar Allan Poe, maestro assoluto del thriller psicologico. Il magnetismo straniarne di Harry Clarke, tra i maggiori illustratori del primo Novecento. Da II gatto nero a Berenice, da II crollo della casa degli Usher a I delitti della rue Morgue, le atmosfere allucinate dei Racconti del mistero si materializzano nelle tavole ipnotiche e sospese sul filo dell'irrealtà dell'artista irlandese. Con la sua paradossale capacità di invenzione, Poe indaga le zone d'ombra nascoste dietro la normalità apparente delle nostre esistenze e dà vita a inquietanti discese nei recessi più bui dell'animo umano. E mentre episodi misteriosi, indizi fuorvianti e dettagli sinistri si intrecciano in un inesorabile meccanismo narrativo, l'autore ci spinge con lucida sottigliezza fino al limite che separa ragione e follia, lasciandoci in bilico - esattamente come le figure avvolte dall'oscurità di Clarke - tra il fascino e l'orrore di una realtà costruita sulla soglia dell'incubo.

TITOLO: IT
AUTORE: Stephen King
EDITORE: Sperling&Kupfer
PREZZO: € 21,90
EBOOK: € 7,99

In una ridente e sonnolenta cittadina americana, un gruppo di ragazzini, esplorando per gioco le fogne, risveglia da un sonno primordiale una creatura informe e mostruosa: It. E quando, molti anni dopo, It ricompare a chiedere il suo tributo di sangue, gli stessi ragazzini, ormai adulti, abbandonano la famiglia e il proprio lavoro per tornare a combatterlo. E l'incubo ricomincia. Un viaggio illuminante lungo l'oscuro corridoio che conduce dagli sconcertanti misteri dell'infanzia a quelli della maturità.

TITOLO: Mortina e l'amico fantasma
AUTORE: Barbara Cantini
EDITORE: Mondadori
PREZZO: € 14,00

Chi è il misterioso bambino fantasma che tenta di entrare a Villa Decadente alla vigilia della tenebrosa festa di Capodanno Trapassato? Insieme a Mesto, il suo fedele levriero albino, Morfina cerca ogni dettaglio utile a scoprire da dove arrivi il loro nuovo, spettrale amico, in una spassosa indagine che le farà battere il cuore.





martedì 30 ottobre 2018

Segnalazione: EDITORI AL FESTIVAL DEL ROMANCE - LITERARY ROMANCE - SIMONA FRIIO

Cari lettori oggi vi presento uno degli editori che parteciperanno al Festival del Romance Italiano, che si terrà il 29 Giugno a Milano.
L'editore di oggi è la LITERARY ROMANCE, di Simona Friio.




La LITERARY ROMANCE, entra nel grande mercato editoriale con l'intento di offrire un servizio di supporto esterno per quegli autori che desiderano cimentarsi in modo autonomo con il self publishing o che vogliono sottoporre il proprio manoscritto a una casa editrice. Non nasce quindi esclusivamente come collana editoriale, ma si propone anche come servizio di editing.

Di seguito potete trovare tutti i libri pubblicati dalla Literary Romance.


Dicembre, 1900. James Ducat è il sovraintendente al faro dell'isola di Eilean Mor, lo accompagnano due fidati marinai, il vecchio Thomas Marshal e il giovane Donald McArthur. Tutti loro sono a conoscenza dei misteri del luogo, ma non se ne lasciano sopraffare se non quando è proprio è proprio James a sentirne il richiamo. Il canto che lo ammalia ha la voce di donna, è soave, è potente. Sfidando i compagni  e le leggi stesse della natura, James Ducat cede a quella voce, mettendo tutti in pericolo...
Giorni nostri. Gli inspiegabili fatti accaduti al faro, non hanno trovato ancora risposta e la sede della Northern Lighthouse Board, ha insabbiato ogni cosa da decenni ormai. Quando, Morgan Ducat, decide di far chiarezza sulla misteriosa scomparsa del suo avo, si ritrova a combattere con la diffidenza della Società che gestisce la funzionalità dei fari. Soprattutto quello di Eilean Mor. Tuttavia le carte di cui è in possesso, possono aiutarla a fare chiarezza sulle tante voci che si rincorrono riguardo alla misteriosa scomparsa dei guardiano del faro. Scortata sull'isola da Jacob Hollsen, il dirigente della Northern, inizia le proprie ricerche per scoprire la verità e, a mano a mano che esplora l'isola, la cappella diroccata e il faro stesso in cui risiede, riporta a galla suppellettili che il mare sembra volerle mostrare. Finché non sente anche lei il canto degli abissi... 


Metti una rossa senza peli sulla lingua, intraprendente, curiosa e anche un po’ dispettosa a ficcanasare in un castello alla ricerca della verità, alla ricerca di un drappo magico appartenuto all’antico popolo, in una terra aspra eppure misteriosa come la Scozia, dove miti e leggende si fondono con la storia, dove il confine tra sogno e realtà è così labile che non si sa dove inizi uno e finisca l’altro. E metti un nobile Highlander introverso, sarcastico e maledettamente affascinante nello stesso posto e con l’intenzione di rendere la vita difficile alla “rossa”… La storia ruota intorno alla leggenda della Fairy Flag, il drappo che protesse il clan dei MacLeods nei periodi più turbolenti della Storia. Complice l’erede di famiglia, Colin MacLeod, Adele vola in Scozia per risolvere l’inquietante mistero. Lì, scoprirà che la leggenda non solo è vera, ma perfino il drappo è conservato con gran cura all’interno del castello quando, invece, sarebbe dovuto ritornare nelle mani della fata che l’ha generato...

Irlanda 1892
In una terra devasta da una profonda crisi politica e religiosa, nella contea di Gallway, viene trovato il corpo carbonizzato di una donna. Avrà a che fare con l’antica dinastia inglese dei Winslow?
Nel frattempo, l’inaspettato matrimonio del facoltoso lord Oliver, rampollo della nobile famiglia, mette a duro confronto il destino di due donne molto diverse: Kathleen, giovane popolana irlandese e lady Emma, superba matriarca degli altolocati Winslow. I continui scontri tra loro spezzano il precario equilibrio della famiglia portando alla luce quei segreti che sarebbero dovuti rimanere tali: come i natali dell’unico erede, Edward, che vive in bilico tra il senso del dovere verso la potente famiglia e il seme ribelle dell’orgoglio irlandese che si scontra con gli ideali di lady Emma, sua nonna.
Mentre nei villaggi e nelle città irlandesi si preannuncia una lotta senza quartiere contro l’odiata Inghilterra, Edward è costretto a partire per la Louisiana. Lì, conosce Eleanor, indomita e passionale suffragetta che lo aiuterà a far luce su se stesso, il suo futuro e il segreto che avvolge l’influente famiglia.
Tre generazioni a confronto per comprendere che talvolta è necessario tornare al passato per affrontare il futuro.




Giulia si è appena trasferita in un paese collinare in provincia di Piacenza, ha da poco ristrutturato una vecchia casa in stile Liberty e può egregiamente vivere del suo lavoro di scrittrice. Si è appena lasciata alla spalle una relazione instabile, fredda e vuota come una pagina bianca e l’unico desiderio che ha è quello di ricominciare da zero, ripartendo proprio da se stessa. Ma ha bisogni di mettersi alla prova. L’occasione le si presenta in un pomeriggio gelido. Lì, tra la boscaglia, incontra Chris, musicista di una nota band nazionale. A causa di un guasto alla macchina, e a un imbarazzante incidente di percorso, Giulia si sente in dovere di aiutarlo, però è venerdì pomeriggio, il crepuscolo incombe e il meccanico più vicino si trova a fondo valle. Giulia è consapevole della propria follia, ma spinta dall’istinto decide di ospitarlo. Che male potrebbe farle, in fondo? Lo conosce da quando aveva sedici anni… E poi Chris ha quella luce negli occhi, quella che sa di sconfitta, di lotta interiore, di aspettativa disillusa. Vuole aiutarlo. Trascorrono un’amichevole serata insieme e, poco prima che la notte scenda, Chris si ritrova a rubarle un bacio nella confortevole biblioteca della casa, mentre all’esterno infuria la bufera. Basteranno tre giorni per innamorarsi, per far luce su se stessi? E cosa nasconde il famoso cantate tanto da essere stato indotto a fuggire dalla band, ad aver lasciato incompleto l’ultimo album? Vivono intensamente l’amore che nasce, l’attrazione che divampa. Insieme stanno bene, si appagano, sono felici. Due anime che si sono ritrovate per consolarsi, per cicatrizzarsi le ferite a vicenda senza pretendere nulla in cambio perché niente è per sempre e lo sanno. Soprattutto quando dovranno dirsi addio.



Alex e Alessia sono amici da sempre, vivono quasi in simbiosi e segretamente si amano all’insaputa l’uno dell’altra. Il legame che li unisce è intenso, affonda le radici nel giorno della nascita della piccola Beth – così lui la chiama, un nomignolo affettuoso che ricorda le sorelle March di Piccole Donne. Frequentano l’università, Alex sta per laurearsi mentre Alessia è agli inizi degli studi. Tutto sembra andare a gonfie vele, l’amicizia tra loro si fa via via più consapevole e tenera, finché non arriva Gabriele, lui che conquista un’ingenua Alessia con sdolcinate frasi d’amore pescate chissà dove, lui che la convince a prendersi più tempo libero allontanandola dallo studio. È l’inizio della fine, si domanda Alex? Sente l’amore della sua vita sfuggirgli dalle mani, ma non può fare niente per riprenderselo, in fondo non si è mai dichiarato. Resta a guardare un tizio qualsiasi che si appropria della sua felicità. Perché la sua Beth si è lasciata irretire da questo Gabriele permettendogli di stravolgerle l’esistenza, così come di infangarne la purezza? E perché all’improvviso Alessia si chiude in se stessa, evita gli amici e si accanisce con rabbia sui suoi bellissimi capelli scuri? Alex conosce fin troppo bene la sua Beth e sa che, qualunque cosa sia successa con Gabriele, lei sta lottando per tenerla nascosta.




«Le ferite non vanno nascoste, ma valorizzate, perché ci riportano a ciò che siamo, fanno parte del nostro cammino. Non possiamo nasconderle. Non puoi fingere con te stessa che lo strappo non ci sia stato, ma puoi fare in modo che quello strappo ti renda più bella e determinata, più di quanto tu non lo sia già.»






Rebecca Armani è una trentenne all’apice della carriera. Conduce uno show televisivo da più di due anni e sa esattamente come pianificare la propria vita. L’ambiente in cui si muove è spesso chiassoso, fatto di istanti rubati in camerino. Gli scoop televisivi, i gossip, sono sempre all’ordine del giorno ed è difficile, se non estenuante, mantenere la calma e tutelare la propria privacy. È riservata, o almeno cerca di esserlo, non ha mai fatto parlare di sé e non è mai stata coinvolta in nessun tipo di scandalo. Proprio per questo non capisce l’atavica antipatia che Urbano Castoldi, attore di talento un po’ in là con gli anni, prova nei suoi confronti. Fin dall’inizio del Talent Show le mette i bastoni tra le ruote, riuscendo perfino a coinvolgerla, in diretta televisiva, in quello che si rivelerà lo scoop del momento. Rebecca è sconvolta anche perché a guadagnarci da quella messinscena è il suo ex, Tancredi Altavilla, il quale non si capacita di come lei abbia potuto lasciarlo più di quattro anni prima. L’unica a farne le spese è lei, lei che sta muovendo i primi passi verso una nuova relazione con Max, attore e cantante di successo, lei che finalmente può riaprire il proprio cuore con un uomo che si dimostra sincero e desideroso di amarla. Ma non sarà facile superare le continue chiacchiere legate al mondo dello spettacolo. Non sarà facile accettare gli sgambetti della vita…



Lorena ha subìto un grave incidente: è stata investita. Per lei è inevitabile, ora, avere il controllo delle proprie giornate, delle ore, di qualsiasi attimo. Programma tutto, annotando con dovizia di dettagli un diario che porta sempre con sé. Ha anche un blog, che aggiorna spesso, dove mette nero su bianco le emozioni, certa che il suo passato non sia poi così diverso dagli utenti che la seguono. Per lei, giovane commessa, nulla può essere lasciato al caso, pena la solitudine. Un giorno, uscendo dal negozio in cui lavora, è letteralmente travolta da un tizio che fa jogging. Si tratta di Matt, un musicista, soffocato dalla recente perdita di un amico e arrabbiato con Dio oltre che con se stesso. Ha bisogno solo di ricominciare, di aprire di nuovo gli occhi e lasciare che torni a scorrere in lui la voglia di vivere e, perché no, innamorarsi. A seguito del loro scontro, Lorena perde il diario e, sorprendentemente, tutti i sogni, i desideri che ha annotato, iniziano ad avverarsi un po’ per volta…


Ringrazio Simona Friio per la sua disponibilità.
Stefania



Segnalazione - FESTIVAL DEL ROMANCE ITALIANO - INTERVISTA A TERESA DI GAETANO

Cari lettori oggi intervisteremo l'autrice Teresa di Gaetano che parteciperà al Festival del Romance Italiano che si terrà a Milano il 29 Giugno 2019, dove presenterà il suo romanzo dal titolo,
"AMATE OMBRE"





Sono trascorsi già dieci anni e Maria Vittoria, figlia di Gilbert ed Emma, è diventata una signorina a modo. Invitata a Derseland dal cugino Adam, conte di Barrow, Vittoria si sente felice perché potrà finalmente lasciare l'odiato collegio londinese. Ma ignora che dovrà scontrarsi con l'orgoglioso e testardo figlio del conte. Perché Alexander la odia così tanto? Invano, la ragazza cerca di instaurare un dialogo con il giovane, inducendola così a lasciare il castello in tutta fretta. Nuove nuvole di tempesta però si profilano all'orizzonte. Chi è Tristan Abbott, e perché cerca con tutte le forze di impadronirsi del suo patrimonio? E il conte di Barrow perché all'improvviso è diventato così avido e cinico? Sullo sfondo di una delle epoche inglesi più romantiche, le vite di tre personaggi - Vittoria, Alexander e Adam - che intrecceranno i loro destini e che chiuderanno come in un cerchio quest'ultimo capitolo dedicato ai conti di Barrow.





INTERVISTA ALL'AUTRICE

Benvenuta nel mio salotto virtuale, Teresa

Quando hai iniziato ad appassionarti alla scrittura?
Da bambina. Avevo solo nove anni. Ricordo che fu merito di mia madre, perché quando ero piccola uscì una collana (si chiamava Evergreen) dove pubblicavano i grandi classici della letteratura internazionale e italiana e mia madre acquistò in edicola questa collana. Il primo breve romanzo che ho scritto è stato un giallo. Poi, per esercitarmi con la scrittura, ho tenuto un diario segreto, mentre annotavo su quaderni poesie e brevi racconti. Ma la passione per la scrittura è nata proprio così: leggendo i grandi classici del passato. Infatti, per molti anni ho desiderato diventare non una semplice scrittrice, ma una scrittrice di classici.

Cosa significa scrivere per te?
Mah ho una sfrenata fantasia. A me basta che accada o anche che non accada qualcosa per inventarmi subito storie o situazioni che non esistono. Per me scrivere significa mettere su carta tutta questa immaginazione che ho, quindi riempire con le mie storie e i miei personaggi le pagine bianche.

 Che genere di letture preferisci?
Attualmente sono appassionata di romance ambientati nel periodo vittoriano e in Inghilterra. È una passione che è nata da un paio d’anni. Penso che l’Ottocento inglese sia uno dei periodi più densi di romanticismo e di fascino rispetto agli altri periodi storici. Almeno, secondo il mio gusto personale. Poi leggo un po’ di tutto, tranne erotici, thriller, horror e gialli. Non li amo particolarmente, anche se i thriller e i gialli ne ho letti qualcuno. Diciamo che prediligo leggere più i romance.

 Hai degli autori o autrici ai quali ti ispiri?
No, non ho degli autori ai quali mi ispiro. Più che altro libri. Se c’è un romanzo che mi è particolarmente piaciuto, mi rimane impresso e magari posso anche rimanerne piacevolmente influenzata.

 Com'è nata la tua passione per il genere Romance?
Sono un’inguaribile romantica. Mi sono sempre piaciute le storie d’amore. Tanti anni fa, Donna Moderna, ha fatto uscire una collana di libri scritti da Danielle Steel. Ebbene… li ho letteralmente divorati. E poi io stessa che non scrivo solo romance, ma anche fantasy per ragazzi inserisco sempre storie d’amore. Non c’è un solo mio libro dove l’amore non sia elemento portante o secondario della storia. 

 Cosa non deve mai mancare in una trama romance oltre l’amore?
Be’ due elementi sono necessari: i conflitti e i dialoghi ben costruiti. I conflitti sono diciamo degli impedimenti o ostacoli che il personaggio deve superare per raggiungere il suo obiettivo. In pratica, l’autore deve farne passare di tutti i colori al proprio personaggio prima dell’agognata meta (la felicità). E poi i dialoghi se ben costruiti mettono in rilievo l’introspezione psicologica dei personaggi. Indispensabile per fare emozionare il lettore.

 Cosa ti aspetti da questo Festival?
Mi aspetto come una grande festa, dove a trionfare sarà questo genere letterario, il romance, fin troppo bistrattato, ma che rimane di sicuro il più letto. Poi spero anche di incontrare non solo tante lettrici appassionate del genere, ma anche colleghe che ammiro molto. Sarà come una grande vetrina dove farsi conoscere e dove incontrare amiche di penna.

 Che romanzi presenterai al FRI19?
Per il momento i titoli sono solo sei, ma spero di portarne due in più. I romanzi sono i seguenti: “Senza di te”, “Rimani qui con me”, “Pezzi mancanti di te”, “Amate Ombre”, “Lontano da noi” e la seconda edizione (riveduta e corretta) di “Se solo i tuoi occhi…” un paranormal romance, il primo che ho scritto, autoconclusivo. Ma non ci saranno solo i miei romance, ma anche tanti gadget, mi sto attrezzando per questo e non svelo altro per non rovinare la sorpresa.

Grazie mille Teresa per la tua disponibilità,
Stefania










venerdì 26 ottobre 2018

Recensione - "La cucitrice di sogni" di Giulia Dal Mas

TITOLO: La cucitrice di sogni
AUTORE: Giulia Dal Mas
EDITORE: Amazon Publishing
PREZZO: € 9,99
EBOOK: € 3,99

Celeste è una giovane ballerina classica e sta per affacciarsi a una carriera brillante, è innamorata di Luca e del loro bambino. Ma un terribile incidente la priva dei genitori adottivi: tutto il suo mondo sembra sgretolarsi, si sente smarrita e niente la entusiasma più. Un misterioso carillon e un pezzetto di tulle sono tutto ciò che la lega alla madre naturale: quando a Siena, di fronte a una sala da tè, l’anziana Margherita la scambia per la defunta Antonia Cateni, abbandona ogni titubanza, determinata a mettere insieme i pezzi del suo passato. Attraverso il carteggio che Margherita le dona, Celeste ripercorre la vita di Antonia, ballerina classica negli anni Cinquanta che, adorata nei teatri di Parigi e Leningrado, fu l’amante di un coreografo russo, e visse sulla sua pelle grandi successi e profonde delusioni. A più di sessant’anni di distanza, esplorando il mondo del palcoscenico, fatto di eleganza, perfezione, invidie e gelosie, Celeste si rappacificherà con se stessa e tornerà a danzare?

Voglio ringraziare Giulia Dal Mas per questo meraviglioso romanzo, grazie per aver scritto una storia bellissima come une sogno e per averla condivisa con tutti noi lettori perché il regalo più bello che uno scrittore possa fare al lettore è scrivere e regalare forti emozioni attraverso le storie che crea, ed io non smetterò mai di ringraziare Giulia per aver scritto la storia di Celeste, Antonia e Valentina, tre donne che mi hanno trasmesso fortissime emozioni.
La maggior parte noi, da bambine, alla domanda "Cosa vuoi fare da grande?" ha risposto "La ballerina classica", quel mondo fatto di tutù, di scarpette con le punte, di colori delicati, di tulle, di veli impalpabili ci ha sempre incantato e "La cucitrice di sogni" posso dirvi che è un po il sogno e il desiderio di tutte noi.
Celeste, Antonia e Valentina sono tre ballerine classiche di tre epoche diverse, ma c'è un filo che le lega, la loro storia mi ha incantata, sono rimasta ipnotizzata da questa storia meravigliosa, bella come un sogno, una storia che parla di danza, di tutù, di tulle, ma anche di segreti, di misteri, di dolore e gioia, una storia che mi ha trasmessa tantissime emozioni dall'inizio alla fine.
Leggere "La cucitrice di sogni" è stato un viaggio tra l'Italia, Parigi e la Russia, la scrittrice ha descritto talmente bene ogni luogo da farmene innamorare, ho amato Parigi e l'isola dei cigni, un luogo incantato che da l'impressione di trovarsi in una favola, e mi sono innamorata della Russia, durante la lettura mi sono trovata li ad assistere ai favolosi balletti Russi, alle prove delle ballerine prima dello spettacolo ma sopratutto ho amato la Russia descritta nel periodo invernale, la scrittrice descrive tutto così reale da farmi percepire il freddo pungente, i fiocchi di neve che cadono e gli alberi ghiacciati che sembrano coperti di cristalli, ma la cosa che mi ha colpita di più è stata la sua bravura nel farmi percepire i personaggi...io ero li con Celeste, Antonia e Valentina, ho assistito alla loro storia, ho danzato con loro, ho sognato con loro, e credo che ciò che fa di un romanzo un capolavoro è proprio la sua capacità di diventare reale agli occhi di chi lo legge.
Celeste, Antonia e Valentina sono tre donne fantastiche, loro insegnano che i sogni si avverano ma tutto deve partire da noi, se vogliamo qualcosa dobbiamo lottare per conquistarla e non starcene sedute ad aspettare che tutto si avvera, la loro storia è stata un qualcosa di molto forte, di emozionante, tre donne forti che si armano di coraggio e forza e cercano di realizzare i loro sogni e di alzarsi ad ogni caduta.
Io "La cucitrice di sogni" ve lo consiglio perché è di una bellezza unica, racchiude fascino, mistero, dolcezza e...sogni, i sogni di tutte noi.
PS. C'è stato un capitolo che mi è piaciuto in modo particolare perché c'è la comparsa di un personaggio storico che ha sempre suscitato fascino ai miei occhi, e vederlo tra le pagine di questo romanzo per me è stata davvero una sorpresa ed sopratutto magia.

ANNALISA


ALCUNE CITAZIONI CHE HO AMATO

"Il suo sogno era lì, reale come il magnifico tulle di seta francese che stringeva tra le dita, perché nessun altro oltre a lei poteva vederlo?"

"Penso che i sogni siano quanto di più intimo e meraviglioso l'animo umano possa avere."

"<<Arriva davvero dalla Francia, mamma?>> chiese, lisciando il tulle della gonna. La donna annuì, sorridendo. <<Allora è lì che andrò: a Parigi. E quando sarò una ballerina famosa indosserò questo tutù davanti a tutto il mondo.>>"

"Se c'è una cosa che gli anni trascorsi tra le aule di una scuola di danza le avevano insegnato era che al mondo sarebbe sempre esistito qualcuno migliore, da cui imparare. E, che si trattasseno meno di una ballerina, faceva poca differenza: ciò che contava era l'umiltà di sapersi imperfetti."

"<<Qualunque cosa tu possa fare o sognare di fare, incominciala. L'audacia ha in sé genio, potere e magia>> le disse lui, guardando per un istante un punto indefinito davanti a sé. 
<<Saggezza polacca?>>
<<No, è stato Goethe a dirlo>> rispose sorridendo.
<<Perché tu lo stai dicendo a me?>>
<<Credo che tu lo sappia: fallo! Segui quello che ti dice l'istinto. Forse qualcuno non la pensa così, ma io sono convinto che nulla avvenga per caso e se gli occhi di quella donna si sono posati su di te ci deve essere un motivo. Perciò lascia perdere chi ti dice che è una follia perché, se anche lo fosse, sarà la tua follia. Ed è qualcosa che devi scoprire da sola.>>
<<La mia follia...>> ripeté a fior di labbra Celeste, mentre l'aria si disegnava del suo respiro. <<Fa quasi paura...>>
<<Tutte le cose più importanti spaventano>> aggiunse, guardandola negli occhi."

"L'importante non era ciò che si poteva vedere ma quello che, al contrario, restava celato. Un animo buono, capace di donare senza chiedere niente in cambio. Un'indole allegra, in grado di alleviare il dolore. O, come avveniva per sua madre, il talento di cucire sogni."

"Le persone sono tutte speciali, a modo loro."

mercoledì 24 ottobre 2018

Lo scrittore di oggi è...Giulia Dal Mas

Ciao a tutti oggi voglio presentarvi una scrittrice che a mio parere è molto brava, scrive delle storie che fanno sognare e riescono a coinvolgere il lettore totalmente proprio perché le rende reali, sto parlando di Giulia Dal Mas della quale sto leggendo il suo ultimo romanzo "La cucitrice di sogni", la lettura di questo romanzo mi sta davvero appassionando, è una storia di una bellezza unica che sto vivendo a pieno, esatto "sto vivendo" perché Giulia descrive tutto (i paesaggi, i personaggi, le emozioni, gli stati d'animo dei personaggi) in maniera così reale da sembrare vero e quindi la storia si vive come se fosse un qualcosa che sta accadendo per davvero, come se i personaggi sono tuoi amici e credo che sia questa la magia che deve trasmettere un romanzo.
"La cucitrice di sogni" è il secondo della serie "Villa Matilde, La casa degli amori ritrovati", il primo volume che ha avuto un grandissimo successo, e che ho intenzione di leggere, è "Quando fioriranno le rose", anche se si tratta di una serie i romanzi sono tutti autoconclusivi e quindi possono essere letti in qualsiasi ordine.
Ora eccovi i romanzi dell'autrice di oggi.

TITOLO: Quando fioriranno le rose
AUTRICE: Giulia Dal Mas
EDITORE: Amazon Publishing
PREZZO: € 9,99
EBOOK: € 3,99

Quando Sophie arriva a Perugia nasconde nell’anima un grande dolore. Decide perciò di buttarsi nel lavoro e godere degli incantevoli scorci cittadini e dell’amicizia con Nicola, il maestro cioccolatiere appena conosciuto. Incaricata dalla casa d’aste francese Saint-Lazare, Sophie ha il compito di stimare l’eredità di Caterina Donati che, morta pochi mesi prima, ha lasciato all’avido erede villa Matilde, magione di famiglia, e la Bottega, la liuteria a cui ha dedicato tutta la sua vita. Un giorno Sophie troverà il diario della defunta e la sua vita verrà così proiettata nel 1944, in un passato ricco di storie pungenti come rose e intense come le melodie suonate dal violino del capitano Mitchell, il soldato inglese che sconvolse il cuore della giovane Caterina. Immergendosi in quelle pagine, Sophie scoprirà profonde e dolorose affinità tra la vita di quella ragazza d’altri tempi e la sua realtà di donna moderna. Un segreto in particolare angoscerà Sophie, spronandola a indagare più a fondo tra le pieghe di quel passato ancora capace di dare speranza al suo presente e, forse, anche al suo cuore ferito...

TITOLO: La cucitrice di sogni
AUTORE: Giulia Dal Mas
EDITORE: Amazon Publishing 
PREZZO: € 9,99
EBOOK: € 3,99

Celeste è una giovane ballerina classica e sta per affacciarsi a una carriera brillante, è innamorata di Luca e del loro bambino. Ma un terribile incidente la priva dei genitori adottivi: tutto il suo mondo sembra sgretolarsi, si sente smarrita e niente la entusiasma più. Un misterioso carillon e un pezzetto di tulle sono tutto ciò che la lega alla madre naturale: quando a Siena, di fronte a una sala da tè, l’anziana Margherita la scambia per la defunta Antonia Cateni, abbandona ogni titubanza, determinata a mettere insieme i pezzi del suo passato. Attraverso il carteggio che Margherita le dona, Celeste ripercorre la vita di Antonia, ballerina classica negli anni Cinquanta che, adorata nei teatri di Parigi e Leningrado, fu l’amante di un coreografo russo, e visse sulla sua pelle grandi successi e profonde delusioni. A più di sessant’anni di distanza, esplorando il mondo del palcoscenico, fatto di eleganza, perfezione, invidie e gelosie, Celeste si rappacificherà con se stessa e tornerà a danzare?

sabato 20 ottobre 2018

Recensione - "Non chiedermi mai perché" di Lucrezia Scali per Newton Compton


TITOLO: Non chiedermi mai perché
AUTORE: Lucrezia Scali
EDITORE: Newton Compton
USCITA: 18 ottobre 2018
PREZZO: € 10,00
EBOOK: € 2,99

È la vigilia di Natale e Ottavia Fiore, uno dei nomi più noti tra gli inventori di parole crociate, si gode uno dei periodi dell'anno che preferisce. Anche suo figlio è al settimo cielo: tiene il nasino rivolto verso l'alto, osservando i fiocchi di neve che imbiancano i tetti delle case. I biscotti allo zenzero sono ancora caldi, la macchina sfreccia sull'asfalto, carica di regali, e il piccolo Mattia condivide il sedile con una colorata stella di Natale, mentre suo padre accende la radio, che comincia a trasmettere una musica allegra. Abbagliati dalla felicità del momento, si accorgono troppo tardi della macchina davanti a loro... Ottavia si sveglia in un letto d'ospedale e sente che qualcosa è cambiato, lo sente fin dentro le ossa, negli sguardi dei medici. Fuori continua a nevicare, come se la soffi ce coltre bianca volesse coprire ogni ricordo, ma il freddo non è paragonabile a quello che sente dentro. È possibile trovare il modo di non annegare nel dolore? Si può scegliere di scrivere un nuovo destino?

LA MIA RECENSIONE

La Vigilia di Natale Ottavia, suo marito e suo figlio di quattro anni sono pronti per iniziare i festeggiamenti di queste festività tanto attese, ma quella giornata accade qualcosa di brutto che cambierà per sempre la vita di Ottavia.
Un romanzo che parla di dolore, di voglia di lasciarsi morire, ma anche di coraggio, il coraggio di ricominciare tutto daccapo, una scalata lunga e dolorosa che non tutti comprendono.
Vi dico che non sono riuscita a non commuovermi, questo romanzo è di una potenza unica che mi ha davvero sconvolta fin dalla prima pagina. Complimenti all'autrice perché, davvero, provocare queste forti emozioni e commuovere così facilmente un lettore non è semplice. Una storia che tocca l'anima, dove le emozioni dalla protagonista Ottavia si sono riversate su di me facendomi provare ogni suo dolore, ogni sua sensazione, ogni sua lacrima, diciamo che ogni lacrima versata da Ottavia l'ho versata anche io, e questa è la prima volta che mi capita, ci sono stati altri romanzi che mi hanno commossa ma non come questo.
"Non chiedermi mai perché" è uno di quei romanzi che restano per sempre, che diventano indelebili fino a diventare parte di te proprio perché ciò che si prova leggendolo arriva nel profondo e non va più via, un romanzo che parla di dolore, il dolore con cui Ottavia è costretta a convivere, ma è anche un romanzo che parla di speranza, di rinascita, di forza, la forza che ognuno cerca di avere per superare tutto e ricominciare daccapo, a mio parere la storia di Ottavia può essere una cura per tutti coloro che come lei si trovano ad affrontare un grande dolore e la voglia di farla finita è più forte di tutto.
Se vi consiglio questo romanzo? Si perchè non potete immaginare di quanto sia bello e delle emozioni che è in grado di trasmettere, io amo i romanzi di Lucrezia Scali e posso dirvi che questo suo ultimo capolavoro  per me è stato il suo romanzo più bello, ha superato le mie aspettative, quindi correte in libreria e leggetelo.

ANNALISA