mercoledì 26 dicembre 2018

Le mie letture più belle del 2018

Ciao a tutti, il 2018 volge al termine e voglio condividere con voi le letture che mi hanno trasmesso più emozioni quest'anno, i libri più belli che ho letto.

LA CUCITRICE DI SOGNI
DI
GIULIA DAL MAS


UNA CENERENTOLA A MANHATTAN
DI
FELICIA KINGSLEY


QUEL BACIO AL CHIARO DI LUNA
DI
SIMONA MENDO


OGGI NON E' UN GIORNO QUALUNQUE
DI 
FEDERICA DI IESU


REGINA DI CUORI
DI
STEFANIA CANTONI


THE SINNER 
DI
PETRA HAMMESFAHR


LA FIDANZATA 
DI
MICHELLE FRANCES


L'AMANTE DI DAMASCO
DI
RAFIK SCHAMI


PER LANCIARSI DALLE STELLE
DI
CHIARA PARENTI


ANNALISA

lunedì 24 dicembre 2018

Recensione - "Un Natale indimenticabile" di Trisha Ashley per Newton Compton

UN NATALE INDIMENTICABILE
DI TRISHA ASHLEY
NEWTON COMPTON
CARTACEO € 10,00
EBOOK € 1,99

Le cose non potrebbero andare peggio per Tammy. Non solo è stata accusata di un crimine che non ha commesso, ma ha anche perso il lavoro, pugnalata alle spalle da qualcuno di cui si fidava. Come se non bastasse, il suo ragazzo l'ha lasciata e si è pure sbarazzato del gatto. L'aiuto insperato arriva da un'adorabile anziana signora di nome Mercy, che ha il dono naturale di sapersi prendere cura delle persone in difficoltà. Per infondere a Tammy un po' di autostima, Mercy le chiede di aiutarla a risollevare la sua impresa in crisi, la Marwood's Magical, specializzata nella produzione di decorazioni natalizie. Per Tammy potrebbe essere l'occasione per lasciarsi il passato alle spalle, se non fosse che Randal, il nipote di Mercy, non si fida di lei e la considera un'approfittatrice. Riuscire a convincere quell'uomo affascinante ma severo della propria onestà potrebbe essere il miracolo di Natale di cui Tammy ha disperatamente bisogno. E chissà che un anno di disastri non possa, invece, finire in bellezza...

LA MIA RECENSIONE

Tabby dopo essere stata accusata e condannata ingiustamente, trova lavoro presso un vecchio mulino dove vengono fabbricati cracker esplosivi per il Natale. La titolare del mulino, Mercy, decide di assumere Tabby per apportare miglioramenti alla fabbrica e per aumentare le vendite, ma il nipote, Randal, non è tanto d'accordo con i progetti delle due donne, sopratutto non simpatizza molto per Tabby. 
Ho divorato il romanzo, una storia che mi ha entusiasmata dall'inizio alla fine e mi ha coinvolta nelle vite dei protagonisti e sopratutto nella loro attività al mulino, sono stata affascinata dai cracker e non resistendo mi sono subito messa a fare ricerche per poterne acquistare qualcuno, su amazon ce ne sono di carini. 
L'ambientazione del romanzo è molto suggestiva e da un senso di pace e tranquillità, il mulino è stato la parte migliore, l'ho immaginato sotto forma del mulino del "Mulino Bianco" e i personaggi sono stati tutti adorabili, tranne Lacey, la ragazza di Randal, lei stata odiosa e snervante. 
Una cosa che non ho apprezzato molto è stato il periodo di ambientazione, ero convinta di trovarmi davanti una storia ambientata nel periodo del Natale, ma in realtà solo gli ultimi capitoli si svolgono nelle festività natalizie, avrei preferito il contrario.
Il romanzo lo consiglio perché è davvero molto bello e coinvolgente, una storia con personaggi deliziosi e sicuramente catturerà l'attenzione del lettore dall'inizio alla fine, il romanzo perfetto da leggere comodamente davanti ad un camino con plaid e una buona cioccolata calda.

ANNALISA

domenica 23 dicembre 2018

Recensione - "Fuori dal nido dell'aquila" di Shefit Troka per Bonfirraro

FUORI DAL NIDO DELL'AQUILA
DI 
SHEFIT TROKA
BONFIRRARO EDITORE
CARTACEO € 13,90

 È la metafora di una grande rinascita, un campo di battaglia esistenziale dove sono sbocciati i fiori più belli in una delle pagine più drammatiche della recente storia europea, quando le poche miglia di mare che separano l'Albania dalla Puglia, di fatto invalicabili per almeno cinquant'anni, sono diventate in quel periodo il tratto più trafficato al mondo. Di questo romanzo, di stampo neorealista con punte di intimistica poesia, Troka è sia protagonista che voce narrante, e procede per deja vù, sfalsando i piani temporali, mescolando ricordi che fanno ancora male ad attimi di spensieratezza. È così che costruisce un viaggio a ritroso, una narrazione in crescendo che si libra leggera sopra la ferita sanguinante che siamo, mostrandoci le nostre più sublimi e tragiche sfaccettature.

LA MIA RECENSIONE

"Fuori dal nido dell'aquila" è un romanzo che parla di rinascita, di libertà, una libertà tanto sognata da chi, come il protagonista, vive in un paese dove regna paura, un paese che sta vivendo un periodo difficile. Il protagonista, un ragazzo albanese, racconta il suo viaggio verso l'Italia, mettendo a nudo le sue paure, i suoi timori, le difficoltà, un viaggio che tocca il cuore.
Il romanzo mi è piaciuto molto, è stato molto interessante e la storia di Troka ha catturato subito la mia attenzione portandomi con lui nel grande viaggio che ha intrapreso per giungere in Italia, un viaggio il cui unico scopo è quello di vedere la luce della libertà e poter creare una nuova vita...la rinascita. Il romanzo è composto da due storie, la storia della piccola Maria, una storia che mi ha lasciata senza fiato, sopratutto il finale, così duro e spietato, e la toria di Troka, protagonista e scrittore del romanzo. 
Una storia che coinvolge il lettore e sopratutto fa rifletter  È la metafora di una grande rinascita, un campo di battaglia esistenziale dove sono sbocciati i fiori più belli in una delle pagine più drammatiche della recente storia europea, quando le poche miglia di mare che separano l'Albania dalla Puglia, di fatto invalicabili per almeno cinquant'anni, sono diventate in quel periodo il tratto più trafficato al mondo. Di questo romanzo, di stampo neorealista con punte di intimistica poesia, Troka è sia protagonista che voce narrante, e procede per deja vù, sfalsando i piani temporali, mescolando ricordi che fanno ancora male ad attimi di spensieratezza. È così che costruisce un viaggio a ritroso, una narrazione in crescendo che si libra leggera sopra la ferita sanguinante che siamo, mostrandoci le nostre più sublimi e tragiche sfaccettature. e, riguardando una tematica di cui oggi si discute molto, ma ciò che viene messo in risalto è la capacità di un uomo di sollevarsi e di rinascere, la capacità di avere il coraggio di lasciare tutto e intraprendere la strada della libertà.
Un libro che consiglio di leggere.

ANNALISA

venerdì 14 dicembre 2018

Recensione / "Seguimi con gli occhi" di Nadia Galliano per BookaBook

SEGUIMI CON GLI OCCHI
DI
NADIA GALLIANO
CASA EDITRICE BOOKABOOK
CARTACEO € 15,00
EBOOK € 5,99

Emma è giovane, ma da due anni ha messo in stand by la sua vita. Per la precisione dal giorno in cui ha scoperto - troppo tardi - che suo fratello era malato di HIV. Nico si è spento rapidamente e l'ha lasciata sola all'improvviso. Con una rabbia primitiva verso una malattia che l'ha colta di sorpresa, senza darle il tempo di capire, Emma si è allontanata da tutto ciò che le era familiare. Durante un lungo percorso, insieme a Met, Carlo, Teresa, Camilla, Federico, Andrea e Adele, cercherà le risposte alle sue domande, scoprendo una realtà molto più ricca e profonda di quanto credesse. Prefazione di Diego Passoni.

LA MIA RECENSIONE

Emma ha perso suo fratello Nicola malato di HIV, per lei è stato un trauma, i due erano inseparabili, ma ciò che le fa più male è che dalla scoperta della malattia lei non è riuscita più a toccare Nicola, forse per paura del contagio. Dopo due anni la sua morte Emma fa psicoterapia dal Dott. Boris e inizia a frequentare un gruppo di auto-aiuto dove i componenti sono tutti sieropositivi. Inizialmente Emma non vuole avere a che fare con quelle persone "intoccabili", ma poi si accorge che grazie a loro sta iniziando a scoprire qualcosa di più sulla malattia e sopratutto sta uscendo dalla sua situazione di dolore.
Un romanzo bellissimo che ho letto in due giorni senza riuscire a staccarmi dalle pagine, la storia di Emma è meravigliosa, una storia emozionante che fa capire tante cose sull'HIV e sulle persone...si sulle persone...oggi ci sono ancora tanti pensieri negativi verso coloro che hanno l'HIV, sono considerate persone sporche, persone colpevoli, persone "intoccabili", credo che ognuno di noi almeno una volta ha avuto uno di questi pensieri, ma ciò che non riusciamo a concepire è che chi è malato di HIV sta combattendo una battaglia dura, sta cercando di restare a galla cercando di sentirsi sano, è ciò che insegna "Seguimi con gli occhi", il romanzo infatti insegna che gli affetti da HIV sono persone con una forza enorme, che possono insegnare tanto, come è accaduto ad Emma, lei per pregiudizio si è tenuta lontana da Nicola, e voleva tenersi lontana dal gruppo di auto-aiuto, considerando gli appartenenti del gruppo persone malate, colpevoli, intoccabili, ma poi proprio queste persone l'hanno portata alla salvezza e gli hanno insegnato tante cose.
A parte la storia che è stata bellissima e non ho potuto staccarmi dalle pagine, il romanzo insegna molto sull'HIV e crea un contatto tra il lettore e i personaggi affetti dalla malattia, loro per me sono stati dei maestri di vita, hanno dimostrato di avere coraggio, forza, nonostante la loro malattia e nonostante i pregiudizi delle persone.
Due frasi hanno attirato la mia attenzione:
"La vita non ti viene ad amare, la devi amare tu." E' proprio ciò che hanno fatto tutti i protagonisti del romanzo, proprio nel momento in cui erano sul punto di cadere è bastato qualcosa che gli ha dato la forza di lottare e amare la loro vita malgrado la malattia.
"I fratelli delle persone perbene non muoiono di quello..."Ecco il pregiudizio più comune che si ha verso i malati di HIV, pregiudizio errato, è una malattia che può venire a chiunque senza fare distinzione, ci crediamo tutti intoccabili, perbene, immuni da alcune cose...questo è errato.
Consiglio di leggere questo romanzo perché è di una bellezza unica, vi emozionerete, e capirete tante cose su un argomento ancora oggi oscurato di cui si parla poco.

ANNALISA

martedì 11 dicembre 2018

Recensione - "Il gatto che scoprì il Natale" di Lili Haywardper Newton Compton Editori

IL GATTO CHE SCOPRI' IL NATALE
DI
LILI HAYWARD
NEWTON COMPTON EDITORI
CARTACEO € 10,00
EBOOK € 5,99


«Una storia natalizia che fa sognare.» Sheila Norton, autrice di Oliver, il gatto che salvò il Natale
C’è una tenera magia nell’aria...
Manca pochissimo al Natale e Jessamine Pike vuole dare una scossa alla sua vita. Trasferirsi a Enysyule, un cottage in Cornovaglia costruito secoli prima, potrebbe essere la sua occasione per ricominciare: il piano è quello di ristrutturare la casa di giorno e finire di scrivere il suo romanzo la notte. Con un po’ di sacrifici, dovrebbe riuscire a farcela prima di Natale. Oltretutto, è in buona compagnia: un bellissimo gattone si aggira nei paraggi, comportandosi come se il posto gli appartenesse. Dal suo sguardo obliquo si capisce che è piuttosto scettico sull’ottimismo di Jess. Eppure… c’è una strana magia nell’aria. Le leggende del posto parlano di uno spirito che abita la casa e di un’antica pietra che veglia sulla valle. Come può una storia antica, che risale a più di cinquecento anni fa, intrecciarsi con quella di Jess? Una leggenda legata a doppio filo alla casa, allo spirito di Yule e… a un gatto molto, molto speciale.


LA MIA RECENSIONE

Come ogni anno durante il periodo natalizio amo leggere romanzi ambientati in questa magica festività, e quest'anno ho iniziato con un libro che mi ha conquistata a prima vista..."Il gatto che scoprì il Natale" di Lili Hayward. Ciò che mi ha colpita a primo impatto è stata la copertina, è semplicemente magnifica e fa già tanto atmosfera natalizia, poi ho letto la trama e me ne sono innamorata, infatti mi sono trovata davanti una lettura magica, piena di magia e di mistero, elementi che uniti al Natale creano il romanzo perfetto.
La protagonista è Jess, da Londra si trasferisce in Cornovaglia, per iniziare una nuova vita, dove prende in affitto un cottage immerso in una valle, Enysyule, un'abitazione antica avvolta nel mistero contesa da due famiglie, la donna che abitava il cottage, Thomasina, defunta, ha espresso la sua volontà di dare in affitto Enysyule, e uno dei compiti dell'inquilino è di prendersi cura di Perrin, un misterioso gatto nero dagli occhi gialli. 
L'arrivo di Jess crea un po di scompiglio al villaggio, addirittura vengono fatte delle scommesse sulla resistenza di Jess al cottage, ma lei non si lascia intimorire, anzi, è molto combattiva nel restare li e prendersi cura di Perrin e sopratutto a causa delle misteriose visioni che inizia ad avere appena messo piede ad Enysyule, si da da fare per scoprire il mistero che avvolge Enysyule.
Ho adorato questo romanzo, una storia magica che mi ha portata nella bellissima Cornovaglia, facendomi vivere una favola di Natale diversa dalle altre, l'ambientazione è perfetta e l'autrice descrive tutto così reale da dare l'impressione di trovarsi li, ho amato la descrizione della festa di Natale organizzata al villaggio, mi sono vista li a festeggiare con loro, assaporando ogni cosa e sentendo l'inconfondibile odore dell'agrifoglio...è stato meraviglioso. Un libro diverso dal solito, c'è mistero, amore, leggende antiche e ... Natale.
Consiglio a tutti di leggerlo perchè vi farà vivere un'avventura straordinaria in Cornovaglia, in un cottage antico avvolto nel mistero con un inquilino insolito, Perrin, vi sembrerà di vivere una favola.

domenica 2 dicembre 2018

Recensione - "Una Cenerentola a Manhattan" di Felicia Kingsley

UNA CENERENTOLA A MANHATTAN
DI
FELICIA KINGSLEY
PER NEWTON COMPTON EDITORI
CARTACEO € 10,00
EBOOK € 1,99

"Un paio di scarpe possono cambiarti la vita" è una frase che non ha mai convinto Riley, e i colpi di fulmine per lei sono sempre stati e rimangono un fenomeno atmosferico. Orfana da quando aveva dieci anni, a ventisette ha tutt'altro a cui pensare: una matrigna succhia-soldi che le inventa tutte per ostacolarla; due sorellastre aspiranti web star, sempre impegnate a tiranneggiarla; tre lavori che deve fare per riuscire a vivere nella Grande Mela; e, per non farsi mancare nulla, il romanzo a cui sta lavorando da due anni e che sogna di poter pubblicare. Ma a New York le occasioni sono dietro l'angolo e un galà in maschera a Central Park potrebbe rappresentare il trampolino perfetto per realizzare il suo sogno. Quello che Riley non ha considerato è che a una festa del genere si possono fare anche incontri inaspettati... E proprio per colpa di uno speciale paio di scarpe si ritrova, proprio lei, da un giorno all'altro, a diventare la protagonista della favola più romantica di sempre nella città dove tutto può succedere.

LA MIA RECENSIONE

Da amante delle favole, da inguaribile romantica, da Disneyana, non potevo non leggere "Una Cenerentola a Manhattan" di Felicia Kingsley.
Sono stata rapita subito dal romanzo, prima dal titolo e poi da tutto il resto fino ad innamorarmene perdutamente, e una volta iniziato è stato come tuffarsi in un sogno, in una favola meravigliosa dalla quale non si vuole più uscire, infatti ho letto il romanzo a rilento, ma questa volta, non perché è stato pesante, noioso o brutto...no...nulla di tutto ciò, ma semplicemente perché me ne sono talmente innamorata da non volerlo più lasciare, da non voler più uscire dalla bellissima storia di Riley e Jesse, quindi ho deciso di gustarmi pagina per pagina vivendo a pieno la storia della "Cenerentola di Manhattan".
Una storia fantastica che mi ha fatto sognare e innamorare, avete presente "Cenerentola" della Disney? Beh...considerate il classico in chiave moderna, con il tocco di Felicia Kingsley...ironia, passione, amore...c'è perfino la scarpetta, della quale mi sono perdutamente innamorata, l'ho immaginata nei minimi dettagli e...quanto ho desiderato indossarla.
"Una Cenerentola a Manhattan" è la storia di Riley, suo padre dopo la morte della madre si risposa con una donna orrenda, Mathilda, la quale entra con prepotenza, con le sue due orrende gemelle, nella vita di Riley. Con la morte del padre, Riley si trova a vivere sotto il potere della matrigna, la quale le toglie tutto, la gestione della rivista "Stylosophy" fondata dai genitori della ragazza e tutti i suoi sogni, costringendola a fare più lavori per mantenersi, ma un giorno Riley con l'aiuto dei suoi amici, avrà l'onore di partecipare ad una serata in maschera dedicata al mondo del giornalismo, ed è qui che incontra Jesse, l'incontro che cambierà la sua vita e che ha dato vita al romanzo che mi ha fatto battere il cuore.
Felicia Kingsley ha scritto una storia bellissima, una storia che mi ha emozionata, mi ha fatto sognare e in alcuni punti anche ridere, sopratutto gli articoli presenti all'inizio di ogni capitolo scritti da un cento Mullighan (altro personaggio del romanzo), gli articoli parlano di alcune categorie di donne e consigliano agli uomini di stare molto attenti a loro...sono morta dalle risate, e poi ci sono stati Riley e Jesse, loro sono meravigliosi, la loro storia mi ha regalato tante emozioni.
Consiglio a tutti la lettura di "Una Cenerentola a Manhattan" perché è una storia bellissima, vi troverete a leggere una favola moderna che vi terrà attaccati alle pagine dalla prima all'ultima con il desiderio di non arrivare mai alla fine, una storia che vi coinvolgerà totalmente e vi farà battere il cuore.

ANNALISA


giovedì 22 novembre 2018

Recensione - "Andiamo a vedere il giorno" di Sara Rattaro

ANDIAMO A VEDERE IL GIORNO

DI

SARA RATTARO

PER SPERLING&KUPFER

€ 16,90



Alice è stata una figlia modello e una perfetta sorella maggiore, quella che in famiglia cercava di tenere insieme tutti i pezzi mentre il padre stava per abbandonarli, quella che per prima ha trovato il modo di comunicare con il fratellino, nato privo di udito, e di farlo sentire «normale». Ha pensato agli altri prima che a se stessa, ha seguito le regole prima che il cuore e adesso, di fronte a una passione che ha scardinato tutti i suoi schemi e le sue certezze, si ritrova a mentire, tradire, fuggire. Ma sua madre, Sandra, non ha alcuna intenzione di lasciarla sola. Su quel volo per Parigi c'è anche lei, e insieme iniziano un viaggio che è un guardarsi negli occhi e affrontare tutti i non detti, a partire da quel vuoto che ha rischiato di inghiottire la loro famiglia tanti anni prima. Alice si illude che, ritrovando la persona che si era insinuata nelle crepe della loro fragilità, possa dare una risposta a tutti i perché che si porta dentro, magari capire ciò che sta accadendo a lei ora, vendicare il passato e punire se stessa. Le occorreranno chilometri e scoperte inattese, tuttavia, per comprendere che non è da quella ricerca che può trovare conforto. Perché una sola è la verità: la perfezione non esiste, solo l'amore conta, solo l'amore resta. E la sua famiglia, così complicata, così imperfetta, saprà dimostrarle ancora una volta il suo senso più profondo: essere presente, sempre e a ogni costo. Per continuare insieme il cammino, qualunque sia la destinazione.

LA MIA RECENSIONE

I romanzi di Sara Rattaro sono poesia, ho già letto qualche suo romanzo ed è sempre stata un'emozione unica, ogni storia ti entra dentro, crea un legame con gli eventi ed i personaggi.
"Andiamo a vedere il giorno" è la storia di Alice che racconta la sua vita dopo il matrimonio, un matrimonio voluto con il cuore, con un ragazzo perfetto, ma c'è un evento che rompe tutta quella perfezione, ma per fortuna ci sono Sandra, Alberto e Matteo, la sua famiglia, gli unici in grado di salvarla, sopratutto Matteo, suo fratello disabile, lui è sordo dalla nascita, tra loro c'è un rapporto fortissimo, Matteo può sembrare un ragazzo bisognoso di aiuto ma in realtà è l'unico in grado di salvare la sua famiglia, sopratutto Alice.
Ho amato questo romanzo, la storia raccontata è molto forte e piena di emozioni, amore, dolore, tristezza, emozioni che mi hanno travolta e coinvolta del tutto, ciò che racconta Alice è come trovarsi li con lei e vivere tutto in prima persona, si arriva ad un punto che pensi a come aiutarla a cosa dirle, lei diventa una persona vera, ed è per questo che amo i romanzi di Sara Rattaro, perchè lei rende vere le sue storie e i personaggi.
"Andiamo a vedere il giorno" è da considerarsi il seguito di "Non volare via", in questo primo romanzo è il padre di Alice, Alberto, a raccontare la sua storia, la nascita di Matteo, la sua sordità, i sacrifici, e le varie problematiche, ma sopratutto Alberto ci parla del suo tradimento verso la famiglia, ed anche in questo caso Matteo ha un ruolo centrale nella storia. Ho letto i romanzi tutto d'un fiato, non ho una preferenza perchè sono entrambi meravigliosi, ognuno di loro lascia emozioni diverse, ogni storia è unica, nel primo romanzo assistiamo alla storia di Alberto, in "Andiamo a vedere il giorno" la storia di Alice, in entrambi vediamo come un ragazzo disabile è in grado ed ha il potere di unire una famiglia.
Mi sono piaciute molto le riflessioni presenti nel romanzo, sono state parole meravigliose, parole che parlano di sentimenti che riguardano un po tutti, è stato impossibile non evidenziarle e sopratutto non riconoscersi in alcune di loro.
Io vi consiglio di leggere questo romanzo perché è una meraviglia, una storia che coinvolge, che rende tutto reale, sentimenti, emozioni, personaggi, sembra di assistere alla storia di qualche amico e poi è uno di quei romanzi che insegna tanto sulla vita...quindi leggetelo!

ANNALISA

venerdì 16 novembre 2018

GIVEAWAY - UN LIBRO SOTTO L'ALBERO


DA OGGI 16 NOVEMBRE FINO AL 17 DICEMBRE
SARA' ATTIVO QUESTO BELLISSIMO GIVEAWAY
CON IN PALIO "MENTRE FUORI NEVICA" DI SARAH MORGAN

Per partecipare basta seguire semplici regole

REGOLAMENTO

1. Diventare seguaci del blog http://amoreperilibri-enonsolo.blogspot.com/

2. Seguire il profilo Instagram https://www.instagram.com/?hl=it

3. Condividere il giveaway sui social (Facebook o Instagram o su entrambi)

4. Commentare sotto scrivendo che partecipate e lasciare la vostra mail o il link di facebook o Instagram per essere contattati in caso di vincita.

Ad ogni partecipante verrà assegnato un numero e il vincitore estratto con Random.

BUONA FORTUNA!!!


TITOLO: Mentre fuori nevica
AUTORE: Sarah Morgan
EDITORE: Harlequin Mondadori
PREZZO: € 14,90

Kayla Green odia il Natale. Farebbe qualsiasi cosa per evitarlo del tutto, così, quando le si presenta l'occasione di lavorare durante le vacanze, la coglie al volo. Kayla è un mostro sacro delle pubbliche relazioni, e ora dovrà occuparsi di una struttura alberghiera di lusso in montagna. Perfetto!
Quello che non sa è che l'impresa del suo cliente, Jackson O'Neil, è a conduzione familiare, che lì tra montagne innevate e addobbi di stagione il Natale è più presente che mai, e che l'atmosfera è calda, accogliente e decisamente festiva. Inoltre, a rendere più coinvolgente e inebriante il suo soggiorno tra i monti ci si mette pure questa intensa e fastidiosa attrazione per Jackson. Un'attrazione che la porterà chissà dove. Ma certo non a letto con lui. O sì?
Una commedia romantica che si legge d'un fiato e scalda il cuore, mentre fuori nevica.

giovedì 8 novembre 2018

Recensione - "Diario di una moglie tradita" di Palma Lavecchia

TITOLO: Diario di una moglie tradita
AUTORE: Palma Lavecchia
PREZZO: € 12,00

Delia ha 52 anni, lavora come interprete per il Tribunale, ed è sposata da trent'anni con Giorgio, stimato avvocato penalista. Hanno due figli: Dorotea, di 26 anni, laureata in Giurisprudenza e già inserita nello studio del padre, e Amedeo, che di anni ne ha 19, e prima di intraprendere il percorso universitario vorrebbe tentare un'esperienza all'estero. Ma improvvisamente l'apparente serenità in cui è calato l'intero mondo di Delia, donna elegante e mite, viene squassata dalla scoperta di una verità devastante: nella vita di Giorgio c'è un'altra donna. Delia, nonostante sia sconvolta e amareggiata, inizialmente decide di fingere di non sapere e riportare suo marito accanto a sé per amore della famiglia; ma i suoi piani saranno destinati a fallire. Intanto, è al Diario che Delia affida ogni più intima confidenza, ogni emozione, e ne fa un discreto testimone di scelte, consapevolezze, colpi di scena, sentimenti inediti, che terranno il lettore legato fino all'ultima pagina.

LA MIA RECENSIONE

Ringrazio Palma Lavecchia per questo bellissimo romanzo e per avermi dato la possibilità di conoscere una parte della vita di Delia, una donna di 52 anni che scopre il tradimento di suo marito Giorgio con una ragazza poco più grande della loro figlia. Delia da libero sfogo al suo diario, al quale dona le sue riflessioni, la sua rabbia, il suo schifo per un marito che non la merita.
Il romanzo è scritto sotto forma di diario dove la protagonista racconta partendo dalla scoperta del tradimento subito, fino alla decisione definitiva, che sarà il perdono o la rottura di un matrimonio? Una storia che mi ha rapita totalmente, infatti ho letto il romanzo in un giorno, mi sono sentita catapultata tra le pagine di quel diario, un diario scritto da un'amica ad un'altra amica, è così che mi sono sentita, amica di Delia, condividendo la sua esperienza inaspettata. 
Delia è uno di quei personaggi dai quali bisogna prendere esempio, lei dopo aver scoperto del tradimento, malgrado abbia provato un odio profondi verso suo marito, malgrado l'istinto di esplodere, ha affrontato la situazione con tutta la calma di questo mondo, una calma apparente che le ha dato la possibilità di prendere la decisione giusta...lo ha fatto per i suoi figli, ed ha deciso di agire cercando di ostacolare le scappatelle di suo marito, ha avuto il coraggio di sorridere, di continuare tutto come se nulla fosse, fino al giorno in cui una frase detta cambia tutto e la porta a prendere una decisione. 
Un romanzo molto riflessivo che fa capire tante cose, il diario di una donna che ha forza da vendere, perché chiunque al suo posto avrebbe agito d'istinto senza ragionare, a differenza di Delia.
Durante la lettura, come ho già detto, mi è parso di leggere il diario di un'amica e ho considerato tutte le riflessioni, gli eventi, le confessioni come parole destinate a me per sfogarsi e parlare con qualcuno. Un romanzo che consiglio a tutti di leggere.
ANNALISA

Recensione - "La stanza della tessitrice" di Cristina Caboni

TITOLO: La stanza della tessitrice
AUTORE: Cristina Caboni
EDITORE: Garzanti
PREZZO: € 18,60
EBOOK: € 9,99

Bellagio è il luogo dove Camilla si è rifugiata per iniziare una nuova vita. Solo qui è libera di realizzare i suoi abiti capaci di infondere coraggio, creazioni che sono ben più di qualcosa da indossare e mostrare. Ma ora è costretta ad abbandonare tutto perché Marianne, la donna che l'ha cresciuta come una madre, ha bisogno del suo sostegno. È lei a mostrarle il contenuto di un antico baule, un abito che nasconde un segreto: vicino alle cuciture interne c'è un sacchetto che custodisce una frase di augurio per una vita felice. È l'unico indizio per ritrovare la sorella che Marianne non ha mai conosciuto. Camilla non ha mai visto nulla di simile, ma conosce la leggenda di Maribelle, una stilista che, all'epoca della seconda guerra mondiale, era famosa come «Tessitrice di sogni». Nei suoi capi erano nascosti i desideri e le speranze delle donne che li portavano. Maribelle è una figura che la affascina da sempre: si dice che sia morta nell'incendio del suo atelier parigino, circondata dalle sue creazioni. Camilla non sa quale sia il legame tra Maribelle e la sorella che Marianne vuole ritrovare. Ma sa che è disposta a fare di tutto per scoprirlo. Sente che la sua intuizione è giusta: Parigi è il luogo da dove iniziare le ricerche; stoffe, tessuti e bozzetti la strada da seguire. Una strada tortuosa, come complesso è ogni filo di una trama che viene da lontano. Perché i misteri da svelare sono a ogni angolo. Perché Maribelle ha lottato per affermare le proprie idee. Perché seguirne le orme significa per Camilla scavare dentro sé stessa, dove batte un cuore che anche l'ago più acuminato non può scalfire.
Nella foto Coco Chanel nel suo atelier a Parigi.

LA MIA RECENSIONE

Ho letto questo romanzo in un gruppo di lettura e come al solito quando un romanzo mi rapisce non riesco a rispettare il numero di capitoli da leggere al giorno, e così vado avanti e finisco per terminare il romanzo prima del previsto. E' ciò che mi è successo con il nuovo romanzo di Cristina Caboni "La stanza della tessitrice", una storia che mi ha rapita dalle prime pagine. I romanzi di Cristina Caboni sono una garanzia, ogni storia è un'emozione, ogni storia incanta e porta il lettore a vivere vicende piene di misteri, intrecci e sopratutto a scoprire le vecchie tradizioni e leggende che incantano.
"La stanza della tessitrice" è una storia che mi ha fatto vivere le vite di donne meravigliose, piene di coraggio e di sogni, Camilla, Maribelle, Caterina, Adele, Marianne, storie presenti e passate  legate tra loro da misteri e segreti, ma sopratutto legate dall'amore per i tessuti, gli abiti e la moda. Il romanzo è di una bellezza unica, una storia piena di segreti e misteri da svelare che mi hanno tenuta incollata alle pagine dall'inizio alla fine, Camilla dopo una grande delusione, decide di lasciare Milano e recarsi a Bellagio, dove in una piccola sartoria si occupa di recuperare abiti vecchi per crearne degli altri, ma Marianne ha bisogno di lei, deve assolutamente cercare sua sorella Ada, una sorella mai conosciuta, di lei non sa nulla, ma in passato ha fatto una promessa a sua madre Caterina ed ora è decisa a ritrovarla con l'aiuto di Camilla. Perchè Marianne non è mai venuta a conoscenza di Ada? Cosa le ha nascosto sua madre per anni? Una storia avvincente ed emozionante, il romanzo racconta la storia presente di Camilla e Marianne e la storia passata di Caterina, Maribelle e Ada, due storie collegate tra loro dall'amore per gli abiti e le stoffe. Sono stata catturata dalla storia di Caterina che mi ha portata nella Parigi degli anni 20,30,40, la sua storia mi ha emozionata molto, una storia dove regna sopratutto il dolore, una storia che pian piano mi ha portata a svelare un grande segreto, il segreto che Marianne e Camilla tanto vogliono conoscere. Sono stata colpita dalle descrizioni fatte dall'autrice, le descrizioni degli abiti, punto centrale del romanzo, abiti che rappresentano sogni, desideri, che custodiscono segreti, leggendo il romanzo sembra quasi di averli tra le mani e toccare la loro stoffa pregiata, le perline, i ricami...una sensazione meravigliosa. Questo romanzo per me è fatto di tanti fili intrecciati tra loro che alla fine portano alla conclusione unendo tutte le storie, presenti e passate, e tutti i segreti...proprio come un abito fatto da tanti fili intrecciati tra loro.
Io vi consiglio di leggerlo perché è una meraviglia.

ANNALISA

sabato 3 novembre 2018

Lo scrittore di oggi è...Palma Lavecchia

Ciao a tutti lettori cari, oggi la rubrica "Lo scrittore di oggi è..." voglio dedicarla ad una scrittrice scoperta da poco i cui romanzi mi sono parsi molto profondi e interessanti, e hanno attirato subito la mia attenzione, sto parlando di Palma Lavecchia, autrice di vari romanzi della quale a breve leggerò "Diario di una moglie tradita". 
Per ora eccovi informazioni sui suoi libri, devono essere davvero meravigliosi, quelle storie che restano, che insegnano, che non si dimenticano.

BLOG DELL'AUTRICE: PALMA LAVECCHIA

TITOLO: Diario di una moglie tradita
AUTORE: Palma Lavecchia
EDITORE: Youcanprint
PREZZO: € 12,00

Delia ha 52 anni, lavora come interprete per il Tribunale, ed è sposata da trent'anni con Giorgio, stimato avvocato penalista. Hanno due figli: Dorotea, di 26 anni, laureata in Giurisprudenza e già inserita nello studio del padre, e Amedeo, che di anni ne ha 19, e prima di intraprendere il percorso universitario vorrebbe tentare un'esperienza all'estero. Ma improvvisamente l'apparente serenità in cui è calato l'intero mondo di Delia, donna elegante e mite, viene squassata dalla scoperta di una verità devastante: nella vita di Giorgio c'è un'altra donna. Delia, nonostante sia sconvolta e amareggiata, inizialmente decide di fingere di non sapere e riportare suo marito accanto a sé per amore della famiglia; ma i suoi piani saranno destinati a fallire. Intanto, è al Diario che Delia affida ogni più intima confidenza, ogni emozione, e ne fa un discreto testimone di scelte, consapevolezze, colpi di scena, sentimenti inediti, che terranno il lettore legato fino all'ultima pagina.

TITOLO: La Madonna che piange
AUTORE: Palma Lavecchia
EDITORE: Youcanprint
PREZZO: € 8,90

"La Madonna che piange" è una commedia che si svolge in una località ubicata da qualche parte tra le montagne della Provincia di Bolzano, San Sebastiano. La serenità che da sempre regna in questa piccola cittadina viene improvvisamente squassata da un evento che ha del miracoloso: la statua della Madonna del paese inizia a lacrimare. Toccherà al povero Capitano dei Carabinieri, Gino Laudadio, tentare disperatamente di mantenere l'ordine nell'immane disordine causato da orde di fedeli, da un Sindaco un tantino eclettico, un prete sui generis e collaboratori ben assortiti di pregi, difetti e virtù. E nel farlo, dovrà anche risolvere il grande dilemma: perché questa Madonna piange?

TITOLO: Parliamone ancora
AUTORE: Palma Lavecchia
EDITORE: Youcanprint
PREZZO: € 9,35

"Parliamone ancora" trae spunto da una riflessione: quando viene a mancare una persona cara, con cui si era instaurato un rapporto contrastato, per chi resta potrebbe diventare difficile superare rimorsi e rimpianti. "Parliamone ancora" conduce verso un messaggio positivo, trascinando il lettore dentro la storia e lasciando che si immedesimi nel vissuto dei suoi personaggi.

TITOLO: Il Principe Anselmo
AUTORE: Palma Lavecchia
EDITORE: Infinito
PREZZO: € 13,00

Vizi e rare virtù di una non meglio identificata cittadina dell'Italia centro-meridionale sono il teatro di questo libro, raccontato dai ricordi di un clochard. Ma un senzatetto prima di perdere casa, vita e identità è stato qualcuno. E il clochard di questo straordinario affresco di provincia è un ricco decaduto, er principe, il protagonista indiscusso di un racconto pirandelliano, in cui prendono vita attraverso suggestive narrazioni le storie dalle sfumature straordinariamente erotiche di un tempo passato, in cui nascevano figli degli stupri di guerra consumati dalle compagnie marocchine agli ordini degli Alleati.


TITOLO: Mi chiamo Beba
AUTORE: Palma Lavecchia
EDITORE: Infinito
PREZZO: € 13,00

Beba, diminutivo di Benedetta, è vittima di violenza da parte del compagno. La sua è una storia di persecuzione, resistenza e rinascita che rappresenta il paradigma dei pericoli a cui vanno incontro le donne. La storia di Beba e della sua lotta per amore del figlio e della vita insegna a resistere e a non darsi mai per vinte. E spiega, una volta per tutte, che se un uomo picchia una donna, non lo fa per amore, ma per un senso distorto e malato di possesso.
“Un terribile proverbio ispanoamericano recita “Màs te pego, màs te quiero”, più ti picchio, più ti amo. Una frase che rivela un inconscio fantasma di violenza all’interno della coppia, basata sull’umiliazione” (dalla prefazione del Prof. Alessandro Meluzzi)

TITOLO: Benvenuti in paradiso
AUTORE: Palma Lavecchia
EDITORE: Youcanprint
PREZZO: € 11,50

'Benvenuti in Paradiso' racconta la crescente ostilità tra due impresari di onoranze funebri concorrenti - e peraltro adiacenti - che escogiteranno ogni possibile sistema per annientarsi a vicenda, fino a quando un evento del tutto inaspettato modificherà per sempre il loro destino. A fare da sfondo a questa divertente commedia, adatta a ogni tipo di pubblico, una straordinaria terra di Puglia, con tutta la ricchezza di colori, di paesaggi e di sapori che la rendono decisamente unica. "Teresa e Gianni sono i due curiosi personaggi usciti fuori dalla fervida fantasia di un Giornalista e di una donna Ufficiale dei Carabinieri. Nelle loro esistenze parallele ma intersecanti, spesso burrascose, trionfa all'improvviso il sole. Il sole della Puglia." (Al Bano Carrisi)

mercoledì 31 ottobre 2018

Consigli spaventosi - Felice Halloween a tutti voi lettori


Felice Halloween lettori cari, per celebrare questa ricorrenza voglio consigliarvi dei romanzi da brivido.


TITOLO: Frankenstein
AUTORE: Mary Shelley
EDITORE: Classici Bur
PREZZO: € 16,00

Capolavoro della letteratura gotica affermatosi con rara potenza nell’immaginario collettivo, dalla sua pubblicazione nel 1818 il romanzo di Mary Shelley non ha mai smesso di eccitare la fantasia di lettori e artisti di tutto il mondo.
Opera fondamentale per lo sviluppo del genere horror e di quello fantascientifico, la storia del giovane Frankenstein che riesce a dar vita a una “creatura” assemblata con parti di cadaveri colpisce ancora oggi per l’attualità delle questioni affrontate, dalla sfida dell’uomo ai limiti posti dalla natura al desiderio di poter sfuggire alla morte. In questa edizione di pregio, il mondo perturbante
del romanzo trova perfetta rappresentazione nelle visioni di Lynd Ward, tra i fondatori della graphic novel statunitense, definito dallo stesso Art Spiegelman “uno dei più eminenti e completi artisti americani”: le sue tavole, straordinarie per drammaticità e forza plastica, esaltano le atmosfere e gli scenari attraverso cui si svolge la folle caccia tra Frankenstein e il mostro, fissando in maniera indelebile la grandiosa visionarietà di un’opera immortale

TITOLO: Dracula
AUTORE: Bram Stoker
EDITORE: Giunti
PREZZO: € 9,50

In un tetro castello tra le nebbie della Transilvania il giovane avvocato inglese Jonathan Harker è ospite del misterioso conte Dracula, con cui tratta l’acquisto di alcune case a Londra. Ipnotizzato dai modi affascinanti e sottilmente minacciosi del conte, Jonathan non ne comprende la reale natura, finché un giorno si ritrova prigioniero tra quelle mura e teme di non rivedere mai più l’amata Mina, che lo attende a Londra. Nel frattempo, però, una nave senza equipaggio raggiunge le coste inglesi, trasportando una diabolica presenza... 
La morte, il sangue, l’amore, nel più celebre romanzo gotico di tutti i tempi. Una delle figure più inquietanti e sensuali della letteratura mondiale.

TITOLO: Attenti ai lupi
AUTORE: Pierdomenico Baccalario e Davide Morosinotto
EDITORE: DeA
PREZZO: € 18,00
EBOOK: € 6,99

Sette fiabe per stupire. Sette fiabe per incantare. Sette fiabe per stregare e per non far dormire sonni tranquilli. Pierdomenico Baccalario e Davide Morosinotto hanno scritto un libro per chi non ha paura del buio. Per chi non teme i mostri e non ama solo le fiabe a lieto fine. Un libro per ragazze e ragazzi tosti, che vogliono sapere che cosa accadde davvero quando Cappuccetto Rosso entrò nel bosco. Che cosa fecero le sorellastre di Cenerentola pur di indossare la scarpetta di cristallo. Che cosa c'era nello specchio magico di Biancaneve. Che cosa sopportarono Hansel e Gretel nella casa della strega... Sette storie eccezionalmente spaventose che raccontano in modo inedito i più grandi capolavori dei fratelli Grimm. Dal Principe Ranocchio a Sette in un colpo, da Hänsel e Gretel al Pifferaio magico. Non avete mai letto i Grimm così. "Le fiabe sono roba da bambini. È questo che pensate. Magari vi ricordano quando eravate piccoli, e la sera stavate nei lettini, al sicuro, e i vostri genitori leggevano qualche storia per farvi addormentare. Giusto? Sbagliato! Le fiabe hanno i denti. Morsicano. Perciò il nostro consiglio è di posare questo libro per non toccarlo mai più, nemmeno per errore. Altrimenti... c'è solo un consiglio che possiamo darvi. State molto attenti ai lupi". 

TITOLO: Once Upon a Zombie 1
AUTORE: Billy Phillips
EDITORE: Edicart
PREZZO: € 16,90
EBOOK: € 8,99

Impiegabili avvistamenti nei cimiteri di tutto il mondo... Il sito web unexplainablenews.com ha riferito di strani fenomeni avvenuti nei cimiteri di Scozia, Germania, Italia e Stati Uniti. Solo una persona sa cosa sta accadendo... e perché! L'individuo in questione conosce anche l'unica ragazza potenzialmente in grado di impedire una terribile, imminente catastrofe. Ma ci riuscirà? Fiato poco, paura tanta... Quando la mamma di Caitlin Fletcher scomparve (o se ne andò?) quattro anni prima, anche tutto l'ossigeno del mondo sembrò svanire con lei, o almeno così parve a Caitlin. Da allora Caitlin soffre di attacchi d'ansia che la lasciano senza fiato. E il recente trasferimento a Londra con il papà e la sorellina cervellona minaccia di portare con sé nuove situazioni di panico. Ormai Caitlin va in ansia alla sola idea... di poter andare in ansia! Un tormentoso viaggio in un'altra incredibile dimensione... La vita di Caitlin prende una piega bizzarra quando si ritrova costretta con l'inganno a calarsi in una "tana di coniglio" che la condurrà in un universo fatato, assolutamente meraviglioso... be', se non brulicasse di selvaggi zombie con gli occhi iniettati di sangue!

TITOLO: Once upon a Zombie
AUTORE: Billy Phillips
EDITORE: Edicart
PREZZO: € 16,90
EBOOK: € 8,99

Caitlin Fletcher è tornata nel suo mondo dopo aver salvato i regni di fiaba dalla distruzione. Ma tutti gli amici zombie sembrano misteriosamente scomparsi dalla sua vita... Che sia stato solo un sogno? Un'allucinazione? È davvero pazza come qualcuno vuol far credere? Fra spaventosi intrighi e subdole macchinazioni, Caitlin dovrà prepararsi a dar battaglia a nuovi implacabili nemici dagli occhi di sangue e il cuore di tenebra. E soprattutto dovrà affrontare il Male supremo, l'Incantatore, che è intenzionato a strapparle per sempre ciò che ama di più e a far calare il sipario dell'oscurità sull'universo... Riuscirà a superare ancora una volta le sue paure e a vincere la schiavitù dello Spettro Rosso? Qualcuno, in quell'altra incredibile dimensione, ha decisamente bisogno del suo aiuto... Il secondo capitolo della saga «Once upon a zombie».

TITOLO: I racconti del mistero
AUTORE: Edgar Allan Poe
EDITORE: Classici Bur
PREZZO: € 16,00

L'enigmaticità perturbante di Edgar Allan Poe, maestro assoluto del thriller psicologico. Il magnetismo straniarne di Harry Clarke, tra i maggiori illustratori del primo Novecento. Da II gatto nero a Berenice, da II crollo della casa degli Usher a I delitti della rue Morgue, le atmosfere allucinate dei Racconti del mistero si materializzano nelle tavole ipnotiche e sospese sul filo dell'irrealtà dell'artista irlandese. Con la sua paradossale capacità di invenzione, Poe indaga le zone d'ombra nascoste dietro la normalità apparente delle nostre esistenze e dà vita a inquietanti discese nei recessi più bui dell'animo umano. E mentre episodi misteriosi, indizi fuorvianti e dettagli sinistri si intrecciano in un inesorabile meccanismo narrativo, l'autore ci spinge con lucida sottigliezza fino al limite che separa ragione e follia, lasciandoci in bilico - esattamente come le figure avvolte dall'oscurità di Clarke - tra il fascino e l'orrore di una realtà costruita sulla soglia dell'incubo.

TITOLO: IT
AUTORE: Stephen King
EDITORE: Sperling&Kupfer
PREZZO: € 21,90
EBOOK: € 7,99

In una ridente e sonnolenta cittadina americana, un gruppo di ragazzini, esplorando per gioco le fogne, risveglia da un sonno primordiale una creatura informe e mostruosa: It. E quando, molti anni dopo, It ricompare a chiedere il suo tributo di sangue, gli stessi ragazzini, ormai adulti, abbandonano la famiglia e il proprio lavoro per tornare a combatterlo. E l'incubo ricomincia. Un viaggio illuminante lungo l'oscuro corridoio che conduce dagli sconcertanti misteri dell'infanzia a quelli della maturità.

TITOLO: Mortina e l'amico fantasma
AUTORE: Barbara Cantini
EDITORE: Mondadori
PREZZO: € 14,00

Chi è il misterioso bambino fantasma che tenta di entrare a Villa Decadente alla vigilia della tenebrosa festa di Capodanno Trapassato? Insieme a Mesto, il suo fedele levriero albino, Morfina cerca ogni dettaglio utile a scoprire da dove arrivi il loro nuovo, spettrale amico, in una spassosa indagine che le farà battere il cuore.