lunedì 11 luglio 2016

Recensione / La ragazza corvo


LA RAGAZZA CORVO

DI

ERIK AXL SUND

GENERE: thriller
PAGINE: 749
PREZZO: euro 18,90

«Un viaggio alle origini del male in compagnia di straordinarie protagoniste femminili» Donato Carrisi
«Un capolavoro della letteratura thriller svedese»  Sydsvenskan
«Un libro memorabile, con una trama incalzante e un finale sconvolgente  perfettamente orchestrato dall’autore» Observer
Stoccolma: in un parco cittadino la polizia scopre il cadavere di un giovane straniero. Il commissario di polizia Jeanette Kihlberg conduce le indagini, dando la caccia a un misterioso quanto efferato omicida e lottando contro le resistenze interne alla polizia stessa, restia a impiegare le proprie forze per cercare l’assassino di un immigrato sconosciuto. Ma con la scoperta di altri due corpi barbaramente uccisi, Jeanette capisce di trovarsi di fronte a un serial killer e si rivolge alla psichiatra e profiler Sofia Zetterlund, con cui lavora giorno e notte incrociando con lei non solo la vita professionale ma anche quella personale. E a mano a mano che procedono nelle indagini, appare chiaro che la catena di omicidi è solo la manifestazione più evidente e raccapricciante di un disegno criminoso e diabolico che coinvolge settori insospettabili della società svedese. «La ragazza corvo» è uno psicothriller adrenalinico, intenso e avvolgente, che mette a nudo il male radicale e l’altrettanto radicale bisogno di vendetta che può covare in ogni essere umano.

Erik Axl Sund è il nom de plume degli svedesi Jerker Eriksson (nato nel 1974) e Håkan Axlander Sundquist (nato nel 1965), autori di «La ragazza corvo», bestseller mondiale già pubblicato come trilogia in 38 paesi, vincitore dello Swedish Academy of Crime Writers’ Special Award, e i cui diritti televisivi sono stati venduti negli Stati Uniti a Tomorrow Studios.


"La ragazza corvo" è un thriller davvero d' effetto, riesce a sconvolgere il lettore psicologicamente, portandolo nella mente dei personaggi, personaggi buoni e cattivi.
Ringrazio la Corbaccio per questo bellissimo libro, l'ho letto tutto d'un fiato malgrado le 749 pagine, la storia è molto coinvolgente, parla del ritrovamento di un cadavere, il cadavere di un ragazzino straniero, la polizia inizia le indagini sul caso, che vengono affidate al commissario di polizia Jeanette Kihlberg , la quale verrà ostacolata durante l'identificazione del killer. Dopo il ritrovamento di ulteriori due corpi Jeannette decide di rivolgersi e collaborare con la psichiatra Sofia Zetterlund, abituata ad avere a che fare con persone disturbate mentalmente, pedofili, bambini reduci di guerra, assassini...
Un thriller che mi ha rapita fin dalla lettura delle prime pagine, le tematiche affrontate sono molto dure e delicate, come la pedofilia, genitori che abusano di figli, maltrattamenti. Le vicende sono descritte nei minimi dettagli, come anche la psicologia dei personaggi che porta il lettore a stretto contatto con loro, con le loro storie i loro stati d'animo.
Ho amato le due protagonisti, Jeannette e Sofia, due donne dal carattere forte che non si lasciano intimorire ma vanno avanti e lottano pur di trovare il killer, e sono stata colpita da una delle pazienti di Sofia, Victoria, e ha subito da bambina, nel romanzo si parla molto della vita di Victoria e la sua storia è qualcosa di davvero terrificante.
All'inizio delle lettura ho trovato un po di difficoltà nel ricordare i nomi dei vari personaggi, mi sono trovata un po in confusione, ma poi la confusione passa.
"La ragazza corvo" è un thriller da leggere assolutamente, non fatevelo scappare, lo consiglio a chi certa una lettura all'insegna del brivido, dell'azione, una lettura che mette adrenalina.

2 commenti: