lunedì 23 novembre 2020

Segnalazione: STRENNA DI NATALE - Literary Romance

Una bella strenna natalizia è in arrivo dalla Literary Romance!
Una bellissima raccolta di racconti sul tema natalizio, quattordici autori racconteranno il Natale a modo loro, storie differenti per stile e ambientazione legate allo spirito natalizio che scalderannl i nostri cuori nei giorni di festa.
Mettetevi comodi e sfogliate questo meraviglioso libro...e che la magia abbia inizio.
ON LINE DAL 24/11/2020 SU AMAZON

domenica 22 novembre 2020

Segnalazione: Le Stelle di Highlands - Linda Kent


Finalmente in arrivo il nuovo romanzo di Linda Kent - Autrice 
L' 8 dicembre su Amazon vi aspetta
LE STELLE DELLE HIGHLANDS
Il terzo romanzo della serie I CUSTODI DI SCOZIA
⚘⚘⚘⚘⚘⚘⚘⚘⚘
Pagine del formato cartaceo: 360
Prezzo: € 3,99 in formato Ebook; € 9,99 in formato cartaceo.

“Chi sei tu, che avanzando nel buio della notte inciampi nei miei più segreti pensieri?” (William Shakespeare)
⚘⚘⚘⚘⚘⚘⚘⚘⚘
Sinossi:
Highlands, 1745
Malcolm Sinclair ha sempre ignorato la verità sul proprio padre, Bruce. La scoperta del suo diario gli svela una lunga storia d’amore, di odio e di riscatto, così per onorarne la memoria Malcolm decide di diventare a sua volta un Cavaliere dell’Unicorno e di mettersi al seguito del principe Charles Stuart, di cui la Scozia attende l’arrivo. Malcolm è audace e leale proprio come lo era Bruce, ma non intende commettere l’errore che ha segnato la vita di suo padre, dunque è risoluto a non innamorarsi e a respingere la folle attrazione che prova per l’incantevole Leslie di Clanranald.
Dal canto suo, la ragazza ha sofferto troppo per la causa giacobita: ha chiuso a chiave il proprio cuore ed è decisa a non cambiare idea. Neppure per l’uomo più affascinante che abbia mai incontrato o per tutte le stelle del cielo...

venerdì 20 novembre 2020

RECENSIONE - "JACK ATTO I - LA CITTA' CELATA" DI SIMONSCHIELE

 

Jack atto I - la città celata

di Simon Schiele

€ 14,98 cartaceo

In un mondo fantastico macchiato da problemi fin troppo reali, due giovani guerrieri combattono per crearsi un futuro. Jack, la spada, incatenato a un sogno di vendetta, Night, l'arco, in cerca di una famiglia. La loro vita cambierà quando arriveranno ad Adzul, la città celata, un'oasi di pace e serenità che tuttavia nasconde un grande segreto. Lì incontreranno il leale Cabil, la bella Judith, il sovrano Reginald, la Meranice e ammireranno la magia del Campo Lunare: sarà il posto adatto a loro? Com'è legato il segreto della città al loro passato? Una favola adulta ricca di umanità, un dark fantasy italiano che ridefinisce i canoni del genere. Violenza, razzismo, abusi sulle donne. Amicizia, amore, fratellanza.

LA MIA RECENSIONE

Jack e Night sono due giovani combattenti che cercano vendetta e un futuro migliore, i due ragazzi si trovano in una città fantastica dove regna tranquillità ma c'è un grande segreto nascosto, qui i due combattenti incontrano altri personaggi e dovranno passarne tante per scoprire il segreto celato. 

Di solito non leggo molto il genere fantasy, non riesco ad appassionarmi e finisco per abbandonarlo ma Jack mi ha conquistata, inizialmente in lui vedevo solo un ragazzino arrogante e presuntuoso e non nego che mi è risultato un po antipatico, infatti ho avuto timore di odiarlo per tutta la durata della lettura, ma poi dopo i primi capitoli l'ho conosciuto sempre di più fino ad apprezzarlo e diventare il mio preferito.

La storia è molto scorrevole, tiene incollati alle pagine perché c'è sempre qualcosa pronto ad accadere, e poi c'è un mistero da scoprire, intrecci, una storia che proprio non annoia. L'autore è stato molto bravo anche nelle descrizioni sia dei luoghi di ambientazione che dei personaggi, analizzando alla perfezione le loro emozioni, i loro stati d'animo, rendendo tutto molto reale, la storia infatti ti avvolge, ti prende e ti porta accanto a loro in quei luoghi fantastici facendoti vivere tutto nel pieno. 

Un libro che consiglio di leggere perché vi coinvolgerà e vi farà vivere una fantastica avventura, e poi vi innamorerete di Jack. Io intanto aspetto il seguito della storia. 

lunedì 16 novembre 2020

Recensione-"Oregon Hill" di Howard Owen - NN5 Editore

 

"Oregon Hill" di Howard Owen

Edito NN5 Editore

€ 18,00

288 pagine

Willie Black è un giornalista vecchio stampo, ama il suo lavoro ed è mosso da un senso di giustizia che è quasi il retaggio di un’altra epoca. Per contro, beve troppo, e il suo carattere ruvido e schietto, poco incline al compromesso, non lo aiuta: infatti, dopo una lunga carriera nella cronaca politica del quotidiano dove lavora, Willie viene retrocesso alla nera, l’ultima sponda prima del licenziamento. Quando il cadavere di una studentessa viene ritrovato senza testa nelle acque del South Anna, la polizia archivia il caso appena il danzato confessa; ma Willie è convinto che dietro quel delitto si nasconda un colpevole ben più insospettabile. Così, intraprende un’inesorabile crociata a Oregon Hill, quartiere storico della città di Richmond in Virginia, dove è costretto a farsi strada in un clima di razzismo, corruzione e menzogne, alla ricerca della verità a ogni costo.

LA MIA RECENSIONE

Nelle acque del South Anna a Richmond negli Stati Uniti, viene trovato il corpo di una ragazza uccisa brutalmente, sulla scena del crimine si trova Willie Black, un giornalista di cronaca nera. Il giorno dopo il ritrovamento del cadavere vien trovato l'assassino, ma Willie non è convinto della sua colpevolezza, c'è dell'altro, infatti seguendo alcune piste, e con l'aiuto di alcuni agganci, Willie scopre qualcosa di losco, di oscuro.

Inizialmente, le prime cinquanta pagine sono state un po lente, l'autore si dilunga su eventi passati di Willie e di altri personaggi, discostandosi dalla storia principale, e questo un po ha rallentato la lettura perché si vuole a tutti i costi conoscere di più sul caso e scoprire il colpevole ma poi dopo le prime pagine la storia perde questa lentezza e una pagina tira l'altra fino ad arrivare ad un finale bomba, tutte le descrizioni, le storie passate dei personaggi che inizialmente possono sembrare di poco conto, alla fine sono risultate indispensabili per la storia e sopratutto per lo svolgimento delle indagini e la scoperta del colpevole, verso la fine si va contro dei colpi di scena inimmaginabili, colpi di scena che riguardano un po tutti i personaggi.

Un libro eccellente, l'autore ha saputo creare una storia che lascia con il fiato sospeso man mano che si va verso la fine, gli ultimi capitoli mi hanno tenuta incollata alle pagine fino alla fine, una storia fatta di corruzione, razzismo, minacce, la classica storia dal fascino americano, il personaggio di Willie mi è piaciuto molto, lui ha dato un pizzico di leggerezza alla situazione drammatica che viene raccontata, lui è stato anche un po ironico oltre che a dongiovanni e in alcuni punti mi ha regalato anche un sorriso, perfino in una situazione di pericolo Willie trova il coraggio di fare ironia, un personaggio indimenticabile, un cronista che non si arrende e non si ferma alle minacce e alla corruzione che negli USA è molto frequente per quanto riguarda il sistema giudiziario.

Un libro da leggere assolutamente, vi immergerete nella piccola cittadina di Oregon Hill, e con Willie lavorerete ad un caso di omicidio venendo coinvolti totalmente e conoscerete tanti altri personaggi, anche un po bizzarri. Leggetelo. 

giovedì 12 novembre 2020

Recensione - "Fairy Oak - La storia perduta" di Elisabetta Gnone per Salani Editore

 

TITOLO: La storia perduta

AUTORE: Elisabetta Gnone

EDITORE: Salani

PREZZO: 17,10 €

LA SERIE FAIRY OAK:

1. Il segreto delle gemelle

2. L'incanto del buio

3. Il potere della luce

4. Capitan Grisam e l'amore

5. Gli incantevoli giorni di Shirley

6. Flox sorride in autunno

7. Addio Fairy Oak

8. La storia perduta

Il tempo è passato e molte cose sono cambiate a Fairy Oak, e così capita di immelanconirsi riguardando vecchie fotografie davanti a un tè, ricordando vecchi amici e grandi avventure.Ma quando i ricordi approdano all'anno della balena, i cuori tornano a battere e i visi a sorridere. Che anno fu! Cominciò tutto con una lezione di storia,proseguì con una leggenda e si complicò quando ciascun alunno della onorata scuola Horace McCrips dovette compilare il proprio albero genealogico.Indagando tra gli archivi, le gemelle Vaniglia e Pervinca, con gli amici di sempre, si mettono sulle tracce di una storia perduta e dei suoi misteriosi protagonisti. E mentre il loro sguardo ci riporta nella meravigliosa valle di Verdepiano, si consolidano vecchie amicizie, ne nascono di nuove, si dichiarano nuovi amori e si svelano sogni che diventano realtà. 


LA MIA RECENSIONE


Ringrazio la casa editrice Salani per la copia in omaggio di questo ultimo capitolo della serie "Fairy Oak-La storia perduta". Ho letto la serie qualche anno fa e me ne sono innamorata, immergersi in quel mondo fatato, fatto di magici, non magici e di tenere e graziose fatine mi ha incantata, mi ha fatto vivere la magia, un mondo fatto di mistero, incantesimi, un nemico oscuro, antiche leggende e tanti personaggi unici e bizzarri. La serie è composta da una prima trilogia che parla delle gemelle Vaniglia e Pervinca, due streghe identiche nell'aspetto ma dai poteri diversi, una strega della luce e l'altra strega del buio, le due streghette si ritrovano ad affrontare un nemico oscuro che mette in pericolo il villaggio di Fairy Oak e i suoi abitanti, con il solo scopo di dividere le due gemelle. Alla trilogia seguono altri quattro libri che ci raccontano delle avventure degli altri personaggi del villaggio, ed ora a distanza di anni si ritorna a Fairy Oak con una nuova avventura, "Fairy Oak-La storia perduta".

Vaniglia e Pervinca sono cresciute ormai, hanno figli e nipotini, un pomeriggio si incontrano per ricordare alcune avventure vissute quando erano delle ragazzine, viene ricordata un'avventura in particolare, la ricerca di una storia perduta, che ha a che fare con una balena misteriosa a Fairy Oak.

Ritornare a Fairy Oak è stato bellissimo, e questa nuova avventura è stata emozionante, avventurosa, una storia che scalda il cuore e che dona un sorriso. Fairy Oak è una di quelle storie che restano nel cuore ed ha il potere di allontanarti dal mondo reale e trasportarti nella Valle di Verdepiano al villaggio di Fairy Oak a contatto con tanti personaggi unici che diventano amici del lettore restando nel suo cuore.

Ho letto la serie due volte e ogni volta è stata come la prima, "La storia perduta" è un libro magnifico come tutti gli altri precedenti, mi ha fatto sognare, ridere, e sopratutto in compagnia di Vaniglia, di Pervinca e dei loro amici non ci si annoia mai, la storia trasporta il lettore in un mondo fatato, magico a contatto con la natura, insegna molto sull'amicizia e anche sull'amore. 

Ho atteso tanto l'uscita di questo nuovo capitolo e non immaginate la mia gioia quando ho avuto il libro tra le mani, credo che la cosa fondamentale di un libro sia proprio questa, la gioia nel cuore del lettore, anche dopo anni, di ritornare in un luogo nel quale si è già stati e incontrare di nuovo personaggi che non si sono mai dimenticati...Fairy Oak ha questo potere.

Se non avete ancora letto la serie rimediate perché è stupenda, vi farà vivere in un mondo magico distaccandovi dalla realtà, vi innamorerete di ogni singola pagina e non ne avrete mai abbastanza.

Grazie Elisabetta Gnone per avermi fatto rivivere un'altra bellissima avventura in compagnia di Vaniglia e Pervinca..

giovedì 24 settembre 2020

Recensione - "Quello che si salva" di Silvia Celani edito Garzanti

 

TITOLO: Quello che si salva

AUTORE: Silvia Celani

EDITORE: Garzanti

PREZZO: € 16,90

EBOOK: €9,99

Abbiamo una vita sola per essere ciò che vogliamo. Solo un passo divide Giulia dalla vetrina. Un passo che, però, le sembra il più lungo che abbia mai fatto in vita sua. Dietro il vetro, c'è un oggetto che non vede da tanto tempo, ma la cui immagine è impressa a fuoco dentro di lei. Per tutti è una semplice trottola, ma per Giulia rappresenta l'attimo in cui il mondo si è fermato, lasciandola in bilico sull'abisso. Ora è di nuovo davanti ai suoi occhi. All'improvviso rivede sé stessa giovane. La ragazza che nel 1943, nei mesi dell'occupazione tedesca di Roma, ha trovato il coraggio di combattere per la libertà, di impugnare una pistola per reagire all'orrore nazista, di premere il grilletto con le mani che fino al giorno prima sfioravano con delicatezza i tasti di un pianoforte. Come se fosse l'unica scelta possibile, come se un'altra strada non fosse percorribile. Accanto a lei, Leo e il loro amore, nato nei rifugi in cui sono stati costretti a nascondersi e tra gli abbracci per superare la paura. Leo che una notte le ha detto che, qualunque cosa fosse accaduta, avrebbe dovuto custodire la trottola che le aveva mostrato. Un oggetto che, per lui, significava moltissimo. Così nulla sarebbe mai cambiato tra di loro. Quando, dopo una retata, Giulia ha perso le sue tracce, non è più riuscita a ritrovare la trottola. Quel giorno tutto ha smesso di girare. E adesso eccola di fronte a lei, dietro quella vetrina. Giulia deve scoprire come sia finita lì. C'è un'unica persona a cui è pronta a raccontare la propria storia: Flavia, che ha cresciuto come fosse una nipote. Perché sappia che non è vero che i vuoti lasciati dalle persone che abbiamo amato non si riempiono più. In realtà sono sempre colmi della loro presenza: bisogna solo non aver paura di ascoltare.


LA MIA RECENSIONE

Ringrazio la Casa Editrice Garzanti per la copia omaggio di "Quello che ci salva" di Silvia Celani.

Non immaginate la gioia nel sapere dell'uscita del nuovo romanzo di Silvia Celani, ho amato il suo primo romanzo "ogni piccola cosa interrotta" (Clicca qui per leggere la recensione) e mi sono sempre chiesta a quando un prossimo romanzo? E finalmente il giorno è arrivato, Silvia è entrata immediatamente nella categoria delle mie autrici preferite di lei leggerei tutto. 

"Quello che si salva" è la storia di due donne vissute in due epoche diverse, Giulia nel 1943 ai tempi della seconda guerra mondiale, e Flavia che invece vive nel presente e si ritrova proprio a vivere accanto a Giulia ormai novantenne, Giulia diventa sua nonna acquisita e la salva da un passato doloroso. Un giorno mentre le due donne passeggiano per le strade di Roma Giulia viene attratta da un oggetto all'interno della vetrina di una casa d'aste, è una trottola ebraica, un sevivon, alla vista del piccolo oggetto Giulia ritorna al suo passato doloroso, ad un passato fatto di eventi traumatici e dalla perdita di persone care. Da quel giorno Giulia non è più la stessa anche verso Flavia la quale sta vivendo un periodo brutto dove al centro di tutto c'è la perdita di suo padre. 

Un libro meraviglioso ricco di emozioni, commovente e che fa riflettere tanto. La storia è ambientata tra il presente, dove vediamo protagoniste Flavia e Giulia novantenne, e il passato dove invece c'è una Giulia di appena venti anni che si trova a vivere il periodo più cupo della storia, l'occupazione dei tedeschi a Roma, la storia coinvolge fin dall'inizio e più si va avanti più è difficile staccarsi dalle pagine, perché c'è una voglia di scoprire i fatti, di come andranno le cose, per poi arrivare ad un finale meraviglioso che mai mi sarei aspettata, sono rimasta stupita, mi sarei aspettata tutt'altra cosa e invece quelle poche pagine alla fine hanno stravolto tutto ed hanno reso la storia unica, commuovendomi, perché quando un libro vi tocca nel profondo alla fine sarete coinvolti al punto di provare ogni singola emozione che provano i protagonisti, i romanzi di Silvia Celani mi piacciono proprio per questo, riescono a scavare nel profondo del cuore e restano li, sono emozione pura, ci si immedesima con i protagonisti e con loro si ride, si piange, si prova rabbia, delusione e sopratutto sono romanzi che insegnano tanto. "Quello che si salva" insegna che la vita è una e che bisogna lottare con tutte le forze per ottenere libertà e per realizzare i sogni, bisogna lottare per viverla a pieno ed esserne soddisfatti.

Un romanzo che per me è stato pura poesia, mi ha fatto provare tante emozioni e che porterò nel cuore.

Leggetelo perché è molto bello, rimarrete affascinati dalla storia, e ne verrete catturati totalmente, il finale poi vi stupirà e vi farà commuovere.

Una grande storia.

venerdì 18 settembre 2020

Recensione "L' amante di Barcellona" di Care Santos - Salani Editore




 TITOLO: L'amante di Barcellona

AUTORE: Care Santos

EDITORE: Salani

PREZZO: € 19,80

EBOOK: € 9,99


C'è una storia sommersa sotto la polvere delle infinite copie e le carte accumulate nell'antica libreria Palinuro. E sommersa sarebbe rimasta, se una scrittrice non avesse notato e raccolto i frammenti del mistero nascosto tra gli scaffali. È la storia di un libro perduto, prezioso ed enigmatico, dal titolo scandaloso: "Mémoires secrets d'une femme publique", 'memorie segrete di una donna pubblica'. Punta di diamante della biblioteca di un ricco signore della Barcellona napoleonica, il volume è bramato dalla nobiltà e dalla borghesia locali, tanto da essere sottratto al suo possessore. Sparito nel nulla, oltre due secoli dopo il memoriale non è stato ancora ritrovato, ma il suo viaggio rocambolesco ha lasciato qualche traccia... Sullo sfondo delle ambientazioni popolari, bohémienne e aristocratiche della Barcellona dei decenni più convulsi dell'Ottocento, la ricerca della scrittrice porta alla luce una vicenda intricata che coinvolge una galleria di personaggi affascinanti e controversi: a partire dal viscido Néstor Pérez de León, così avido di lusso e ricchezze da non farsi scrupoli pur di mettere le mani sul volume; passando per il giovane rivoluzionario Brancaleone, che si scontra con il libro per una strana casualità; fino a Carlota Guillot, la figlia del primo possessore, che paga, suo malgrado, la passione antiquaria del padre.


"I libri hanno il loro destino"

Ringrazio la casa editrice Salani per avermi omaggiato della copia di questo meraviglioso romanzo, "L'amante di Barcellona" di Care Santos, un romanzo storico che si legge tutto d'un fiato nonostante le 600 pagine circa.
Il romanzo è ambientato nella Barcellona del 1800 alternato al presente, una scrittrice appassionata di libri antichi si ritrova a ricostruire la storia legata ad un libro antico, un libro proibito per l'epoca e così va a ritroso nel tempo, nella Barcellona del 1800, per scoprire che fine abbia fatto quel libro tanto prezioso, è così che conosciamo tanti personaggi, tra i quali l'Italiano Brancaleone, suo figlio Angel, Carlota Guillot, Perez de Leon e tanti altri, personaggi che ho amato e odiato. 
Il romanzo è di una bellezza unica, una pagina tira l'altra, risulta impossibile smettere di leggere, è stato bello vivere quell'epoca tanto lontana, conoscere gli usi, i costumi, le leggi che vigevano e sopratutto è stato bello condividere con i personaggi l'amore per i libri, i quali sono i protagonisti principali della storia.
La storia narrata è abbastanza complessa, sono tanti i fatti raccontati, tanti i personaggi, ma l'autrice è stata molto brava ad intrecciare il tutto senza creare confusione.
Il romanzo è molto coinvolgente, durante la lettura ci si sente parte integrante degli eventi e i personaggi sembrano veri, mi sono immaginata anche io per le vie della Barcellona del 1800 con splendidi abiti, cappellini, seduta ad un caffè, ma ciò che più di tutto sembra reale sono i libri, l'amore per i libri che si percepisce nel romanzo li rende vivi, con un' anima, sono i libri che decidono il loro destino, che decidono da chi essere trovati e da chi invece fuggire via, i libri sono il cuore pulsante della storia.
I personaggi sono ben descritti, come ho già detto si percepiscono le loro emozioni, sono vivi, e si crea un legame con il lettore, almeno è questo ciò che ho percepito io personalmente, alcuni li ho odiato come Perez De Leon, lui è un personaggio che avrei strangolato con le mie mani, lui rappresenta il male, un concentrato di tutti i vizi del mondo, e poi ci sono loro, Angel Brancaleone e Carlota Guillot, loro sono fantastici, sopratutto Carlota, lei è stata un mito, mi ha dato tanta soddisfazione questo personaggio femminile.
Un libro da leggere assolutamente,verrete incantati dall'epoca storica, vi affezionerete ai personaggi con i quali si instaurerà un rapporto come se fossero persone reali ma sopratutto amerete ancora di più i libri e le librerie, sopratutto quelli antichi e poi le ultime cento pagine del romanzo sono una bomba, c'è un concentrato di accadimenti che faranno gioire il lettore, un finale davvero eccezionale ed inaspettato.

ANNALISA